Fashion

1017 ALYX 9SM diventa sempre più sartoriale con la collezione primavera/estate 2021

Articolo di

Ruben Di Bert

Niente sfilata in grande stile, ma un lookbook dalle sfumature cupe. 1017 ALYX 9SM sceglie questa modalità per presentare la sua collezione uomo e donna della primavera/estate 2021, concepita prima che arrivasse il coronavirus e finalizzata durante il lockdown tramite Zoom.

Quello che vediamo è un chiaro proseguimento di un percorso cominciato diverse stagioni fa con l’abbandono di quella ormai inflazionata tendenza streewear utilitaristica in favore di un approccio più maturo che si basa sulla sartorialità. Attenzione però, elegante sì, ma noioso no. Complice lo styling di Lotta Volkova, il brand con sede a Milano sfoggia dunque tutta la sua padronanza nel creare look concettuali estremamente all’avanguardia. Prevalgono tagli boxy e una cura maniacale per i dettagli, dalle cuciture ai bordi verniciati, fino alle applicazioni in metallo, le catene in argento e la particolare scelta dei materiali che non rinuncia a introdurre un’audace pelle pitonata.

Impossibile poi non notare una quasi assenza totale dell’iconica Buckle Belt, rimpiazzata da alcuni capi in collaborazione con la sartoria Caruso e da una selezione di articoli interamente ricoperti da borchie, frutto di un procedimento interamente realizzato a mano da artigiani italiani che hanno impiegato circa sei giorni per rifinire ogni singolo pezzo con dodicimila unità.

Possiamo interpretare questa sorta di cambiamento come un’evoluzione di Matthew M. Williams stesso, il quale debutterà fra meno di un mese con la sua prestigiosa nomina di direttore creativo di Givenchy.

prossimo articolo

Perché gli FSK hanno scelto proprio Chief Keef?