21 Savage parla del suo arresto e delle sue prossime uscite discografiche

Articolo di

Redazione

21 Savage, in una recente intervista, è tornato a parlare del suo arresto da parte della Immigration and Customs Enforcement, avvenuto lo scorso Febbraio.

Il rapper di Atlanta ha dichiarato che non sapeva di cosa fosse accusato, in quanto si viene solo trattenuti. “Sono passato da una vita regolare, ad essere sotto osservazione per 24 ore al giorno”.

Il suo manager, Kei Henderson, ha dichiarato che il team di 21 Savage sta supportando l’artista e i suoi lavori futuri senza esporlo troppo attraverso interviste o ospitate, dato il momento delicato che sta attraversando. A proposito di uscite discografiche imminenti, l’artista ha dichiarato di avere ben 2 album in cantiere, in cui potrebbero esserci riferimenti all’arresto.

Attendiamo, quindi, nuove uscite firmate 21 Savage. Intanto, se non lo avete già fatto, potete recuperare il singolo “I Am > I Was“, insieme a Travis Scott, e il video di “A Lot“, con il featuring di J. Cole.

prossimo articolo

Le Air Force 1 Low in collaborazione con Travis Scott usciranno ad ottobre