30 anni dopo: ecco la Nike Air Zoom Mariah OG Flyknit

30 anni dopo: ecco la Nike Air Zoom Mariah OG Flyknit

Articolo di

Piergiorgio Del Papa

Correva l’anno 1981, Nike ideò una scarpa da corsa con tecnologia Air (fu la seconda silhouette ad avere questa tecnologia, la prima era la Air Tailwind) per i corridori più esperti, facendole fare il suo debutto ufficiale alla maratona di Mosca: la Air Mariah. Con un po’ di fatica, la tecnologia Max Air venne accolta dai molti, uno di questi fu Alberto Salazar che nel 1982 vinse la sua terza maratona di New York indossando proprio un paio di Nike Air Mariah.

 Quasi 30 anni dopo, il colosso di Beaverton riporta in vita questa silhouette ma con migliorie caratterizzate dall’utilizzo del tessuto Flyknit e da un design molto più accattivante, rimanendo però ancorati a quello originale. La tomaia a pezzo unico dona maggiore comfort al piede, l’heel in TPU più stabilità ed i lacci Brio un fit perfetto;  la colorazione è (ovviamente) ispirata a quella originale, con tonalità di blu ed arancione a fare da contrasto al bianco predominante.

La release ufficiale avverrà il 22 Giugno attraverso SNKRS e nei vari rivenditori Nike.