5 sneakers see-through che forse non sapevi esistessero

Articolo di

Piergiorgio Del Papa

La moda della sneaker semi-trasparente, rilanciata grazie a Nike con le Zoom Fly, ha scatenato una vera e propria guerra tra chi sceglieva il calzino migliore con cui indossarla. “Sock game” è stato soprannominato, ed ha trovato la sua massima espressione con le React Element 87 “Black” e “Sail”, le prime due colorazioni uscite sugli scaffali. Facendo un passo indietro però scopriamo che le sneakers con tomaia trasparente erano già state rilasciate in passato, ma purtroppo non erano diventate un trend. Noi di Outpump ne abbiamo selezionate 5, alcune di cui forse non ne conoscevate l’esistenza. Eccole:

Nike Air Force II “Espo” – 2004

Parte della Artists Series, questa Air Force II è stata forse una tra le prime pioniere delle silhouette con tomaia “clear”, completamente trasparente quindi, disegnata da Steve Powers, conosciuto a quel tempo con lo pseudonimo ESPO (Exterior Surface Painting Outreach). Creata con grafiche caratterizzate da banner poste sul tallone e nell’outsole, la sneaker rilasciata nel 2004 era accompagnata da uno speciale paio di calzini che si abbinavano perfettamente ad essa. Altri dettagli da sottolineare sono la midsole traslucida, pannelli in azzurro pastello e insoles rosse.

 

Nike Air Force 1 Low “Kyrie Irving” – 2014

Disegnate in esclusiva per il cestista statunitense, queste due versioni della Air Force 1 vantano i pannelli mediali ed il toebox in TPU trasparente, l’iniziale del giocatore cucita sul tallone e tongue customizzata con il suo nome intero. Le due silhouette erano accompagnate anche qui da due paia di calzini, Game Royal/White uno e University Red/Black l’altro, creati per essere indossati con la loro AF1.

 

Converse Chuck Taylor All Star High & Low Clear – 2008

In queste due Chuck Taylor l’effetto trasparenza si esprime appieno, grazie alla maggiore superficie di cui la silhouette è dotata e dall’assenza di numerosi pannelli nella sua costruzione. Nella versione High e Low, la sneaker mostra lining in pelle bianca, midsole vulcanizzata bianca e nera e logo Converse nell’interno scarpa.

 

adidas ObyO Jeremy Scott Wings “Clear” – 2011

Una tra le sneakers più pazze mai create dal colosso tedesco, le adidas Wings di Jeremy Scott hanno anche loro ricevuto il trattamento “clear” che le ha rese completamente trasparenti grazie alla tomaia in plastica. Completano la scarpa i lacci bianchi e la midsole color crema.

 

Nike Dunk High 6.0 Womens – 2009

Parte della linea 6.0 di Nike esclusivamente pensata per le donne, questa speciale Dunk, oltre ad uno schema colori intrigante composto dal giallo pastello, dal verde acqua, dal blu e dal grigio, vanta il pannello mediale in plastica trasparente che mostra l’interno scarpa. Anche qui, giocare con dei calzini colorati è semplice e d’effetto.

prossimo articolo

La storia delle sneakers: Nike Air Max 98