Manca poco a “68”: il nuovo progetto di Ernia

Articolo di

Greta Scarselli

A meno di un anno dall’uscita di “CUUU/67”, Ernia è pronto a rilasciare il suo nuovo progetto, “68“, un numero a cui il rapper è molto legato. 68 si riferisce al numero del bus che passava per il suo quartiere, QT8, situato ad ovest della metropoli milanese.
Dal suo ultimo disco, Ernia si è letteralmente chiuso in studio per poter dar vita a questo progetto che a detta sua “è il migliore che abbia mai scritto”, lasciandoci solo buoni propositi, come i due singoli rilasciati per smorzare l’attesa dei fan nei confronti del progetto.
Il primo intitolato “Domani“, con un beat creato a 4 mani da Marz e Shablo, è un pezzo a tratti malinconico in cui si avverte un desiderio di rivalsa e di migliorare la propria vita.

Nel secondo pezzo, chiamato “Simba“, troviamo invece un insieme di punchline e barre arroganti a cui l’artista ci ha abituato, il beat è prodotto dal suo socio Marz.
Entrambi i pezzi rappresentano le due facce della stessa medaglia, perché Ernia è un ragazzo colto, che ha studiato, sa di cosa parla e di cosa trattano i suoi testi ma allo stesso tempo è il cattivo ragazzo della compagnia.

Il disco sarà un alternarsi di pezzi molto seri e tracce in cui l’artista si è divertito sputando al microfono barre crude e senza filtri.
I tappeti per le parole son stati affidati al manager e fondatore della Thaurus, Dj Shablo, al socio e amico d’ infanzia Marz Muzik, a Zef e Luke Giordano.
L’ unico featuring chiamato da Ernia è l’amico Tedua, fresco anche lui di un gran successo ottenuto con il suo disco Mowgli.

Potete leggere la tracklist di “68” qua sotto:

1) King QT
2) 68
3) Simba
4) Domani
5) No Pussy
6) Tosse (La Fine)
7) Bro ft. Tedua
8) Paranoia Mia
9) Sigarette (L’Inizio)
10) QQQ
11) Un Pazzo
12) La Paura

68 FUORI IL 7 SETTEMBRE 2018 in tutti i negozi di dischi, piattaforme streaming e digital stores. Link pre-order e pre-save in bio. Ho sognato questo annuncio per 12 anni da quando ho iniziato a dedicarmi a questa musica, praticamente metà della mia vita. Quello che mi ha tolto fare questo lavoro, le delusioni e le sconfitte che ho ricevuto negli anni, non sono minimamente paragonabili alle soddisfazioni che ricevo da 2 anni a questa parte. Nel 2012 ero considerato morto, un progetto fallito sul nascere, non meritevole in nessun aspetto; nel 2014 abbandonai l’idea di poter fare questo per vivere; nel 2016 tornai con l’intenzione di farlo per divertirmi, magari fare qualche esperienza figa, niente di più; nel 2018 sono uno dei giovani meglio considerati e l’anno appena passato, le 45 date di tour, il disco d’oro di una repack, le mani, le foto, i contratti, i viaggi e le facce gasate quando suono ne sono la dimostrazione. Vorrei dire al me stesso del 2012 di non aver paura, ma se glielo dicessi non diventerebbe quello che è ora. 68

Un post condiviso da Ernia (@holyernia) in data:

68 uscirà il 07/09/18 per Thaurus Music/Universal, trovate l’elenco degli instore dove potrete acquistarlo e incontrare l’artista qui sotto.

#68 In-Store tour – Part 2 Date in aggiornamento @thaurusmusic @umitalia

Un post condiviso da Ernia (@holyernia) in data:

prossimo articolo

KITH e Tommy Hilfiger svelano la loro collaborazione