Music

“90MIN” è fuori, Salmo è tornato per criticare il Paese

Articolo di

Greta Scarselli

Dopo aver pubblicato su YouTube uno spoiler di “90MIN“, Salmo ha rilasciato oggi il primo inedito dell’atteso “Playlist“.

I 90 minuti di applausi caricati su YouTube portavano un chiaro riferimento alla fantomatica scena di Fantozzi, il testo lo ha confermato. Salmo è tornato, e insieme a lui quella critica che in Italia si stava perdendo.

I razzisti che ascoltano hip-hop / qualcosa non torna

Il testo esprime a gran voce il disappunto verso un Paese che è sempre lo stesso, se non peggiore. Critica lo Stato, le persone, l’approccio che abbiamo con il prossimo e descrive l’italiano con quell’amara ironia che non può che cogliere chiunque abiti questo Paese. Siamo tutti sulla stessa barca, questo sta dicendo, e nessuno si prende la briga di cambiare le cose.

Prima di essere un vero italiano proccupati di essere umano

Al contrario di molti, Salmo si è risparmiato le polemiche su Instagram e ha portato sul beat le proprie opinioni riguardanti lo Stato attuale. I riferimenti a Salvini sono molteplici ed evidenti.

Chiudi la bocca o ti levan la scorta

Aprono i conti ma chiudono i porti / rubano i soldi, impossibile opporsi

Conclude lanciando un messaggio alla scena trap odierna, quella che al momento sembra trovarsi sulla vetta: Lebon è tornato per prendersi la rivincita su tutti quanti.

Ascoltate “90MIN” qua sotto e fateci sapere cosa ne pensate. L’uscita di “Playlist” non è lontana.

Seguite @outpumpmusic per restare aggiornati su tutto il panorama musicale.

prossimo articolo

Kanye West ha mantenuto la parola: Triple White per tutti