“Look Mom I Can Fly” sbanca Netflix

Articolo di

Matilde Manara

UPDATE: I fan di Travis Scott hanno risposto in massa alla chiamata dell’artista, precipitandosi su Netflix per scoprire qualcosa in più su di lui. “Look Mom I Can Fly” ha collezionato più di 1 milione di visualizzazioni nelle prime ventiquattro ore dalla sua pubblicazione, ricevendo moltissime recensioni positive.

Intanto La Flame non si ferma e ieri durante il suo live al Made In America Festival, dopo aver stroncato sul nascere tutti i rumors riguardo possibili dissapori con Cardi B a causa del Grammy, ha annunciato l’imminente arrivo di nuova musica.

Come vi avevamo anticipato, è uscito “Look Mom I Can Fly“, il film-documentario su Travis Scott, ed è una bomba.
Il lungometraggio, disponibile con sottotitoli in italiano, è una panoramica della vita e della carriera di Travis, dalla sua infanzia fino ad “Astroworld“, passando dalla nascita della Cactus Jack.

La produzione di Netflix racconta la parte nascosta di La Flame e di come lui abbia affrontato, nel bene e nel male, gli ultimi anni. Sì, perché “Look Mom I Can Fly” non parla solo di successo, ma anche di battaglie perse, come il mancato Grammy e il periodo che ne è seguito.

Travis mette in evidenza tutte le cose che gli hanno cambiato la vita: il legame con Kylie, la nascita di sua figlia Stormi, ma soprattutto il rapporto con i fan, che sono i veri protagonisti di questo progetto.

Scott ha annunciato l’arrivo del documentario nei giorni scorsi, anticipato dall’uscita del trailer che ha collezionato 1,6 milioni di visualizzazioni in pochi giorni, mandando in estasi tutti i suoi fan. Presentato in anteprima ad Austin, Dallas, Denver, Huston, Kansas City, Los Angeles, New York, Omaha e Phoenix, il film è finalmente arrivato su Netflix, disponibile a tutti gli utenti.

prossimo articolo

La Season 3 di Oakley by Samuel Ross ruota attorno al dualismo dei capi