Sport

Ai tifosi del Lione non piacciono gli scarpini verdi

Articolo di

Andrea Mascia

Quello che è accaduto durante l’anticipo di Ligue 1 nella serata di venerdì ha dell’incredibile. Nonostante le tifoserie calcistiche siano spesso pronte ad esprimere il proprio pensiero tramite le proprie proteste, difficilmente si era assistito a qualcosa del genere. Nella vittoria per 4-1 del Lione ai danni del Troyes non è passato inosservato un cartellone esposto ben in vista nella curva del Parc Olympique Lyonnais.

Il cartellone recitava la seguente frase: “rispettate le nostre tradizioni”, ed era caratterizzato da un segnale di divieto sovrapposto a uno scarpino verde: un chiaro riferimento a ben sette giocatori della line-up lionese che indossavano una delle ultime colorazioni del modello di adidas conosciuto come “Speedportal X”.

Secondo i fan del Lione si è trattata di una mancanza di rispetto totale da parte dei calciatori nei confronti del club, in quanto la colorazione di quello scarpino – a loro avviso – ammicca palesemente ai colori sociali del Saint-Étienne, storico rivale regionale del club che da vita al celebre derby del Rodano.

Probabilmente abbiamo testimoniato a una delle polemiche più sterili della storia recente del calcio: staremo a vedere se l’undici allenato da Peter Bosz si adatterà a un’altra colorazione dell’adidas Speedportal X o se continuerà ad indossare la vistosa colorazione verde fluo.