Le Air Jordan V “Grape” sono pronte a tornare sugli scaffali dei negozi

Articolo di

Andrea Procida

Rilasciata per la prima volta nel febbraio del 1990, la Air Jordan V è una delle creazioni di Tinker Hatfield che prende ispirazione dal famoso “Mustang”, il caccia statunitense che ha dominato i cieli durante la seconda guerra mondiale.

Rispetto alle precedenti quattro signature shoes di Michael Jordan, la AJ V era caratterizzata da una struttura più massiccia dotata di un collar asimmetrico che donava maggior supporto alla caviglia, da una tongue in 3M che non poteva passare inosservata (anche se solo due delle quattro versioni OG possedevano questo dettaglio), da un outsole traslucida e, infine, dai lace locks, che in breve tempo sono diventati un elemento fondamentale per i collezionisti.

Nel corso degli anni le colorazioni rilasciate sono state moltissime, fra le tante ricordiamo le “Metallic”,  le “Fire Red”, le “Laney”, le “Burgundy” e le “Grape”, ma è proprio su quest’ultima che ci vogliamo soffermare.

La Air Jordan V “Grape” venne originariamente rilasciata nel 1990, per poi tornare nel 2006 e nel 2013 insieme a una versione “Black Grape”. Nel 2015, invece, il brand americano decise di rilasciare una versione “Pre-Grape”, caratterizzata da una tomaia in pelle color navy. Mentre, tre anni più tardi, venne rilasciata la variante senza lacci  “Fresh Prince”, dedicata a Will Smith, il quale indossava la scarpa in alcuni episodi di “Willy, il principe di Bel-Air”.

Ora, secondo alcuni rumors, Jordan sembrerebbe pronta a rilasciare una nuova versione del celebre modello, con una tomaia in nubuck viola, midsole nera, dettagli verde acqua e “Nike Air” sull’heel.

Al momento non ci sono informazioni ufficiali, ma nel frattempo l’account Instagram @zSneakerHeadz ha realizzato un rendering per farci vedere come potrebbe essere la scarpa, in uscita probabilmente in aprile del 2020.

Continuate a seguire Outpump per futuri aggiornamenti.

prossimo articolo

Cardi B era davvero un membro dei Bloods