Tutte le Air Max 1 che ogni appassionato di Nike dovrebbe conoscere

Articolo di

Andrea Procida

La Air Max 1 è una di quelle scarpe che sicuramente non ha bisogno di presentazioni, ma quali sono state le versioni che hanno permesso a questo modello di diventare così iconico?

Senza togliere nulla alla “Amsterdam” o alla “Viotech”, noi di Outpump abbiamo deciso di scegliere alcune colorway poco conosciute agli occhi dei giovani collezionisti, ma che hanno fortemente contribuito all’enorme successo della silhouette.

Air Max 1 “Pinstripe”

Rilasciata nel 2009, la Air Max 1 “Seersucker”, più comunemente denominata “Pinstripe”, è caratterizzata da una tomaia in stoffa a righe sottili blu e bianche contraddistinta da swoosh e midsole bianchi.
Sempre nello stesso anno, Nike rilasciò anche una Air Trainer 1 con una tomaia nello stesso motivo a righe, ma questa volta bianco e rosso.
Nel 2014, invece, arrivò il momento della Air Force 1 Low.

Oggi trovare un paio di Air Max 1 “Pinstripe” in vendita e in buone condizioni è molto difficile, se vi si dovesse presentare l’occasione, perciò, non fatevele sfuggire.

Air Max 1 Book Of Ones “Cork Sample”

Era il 2003 quando Nike rilasciò la Air Max 1 “Book Of Ones”, scarpa con una tomaia in mesh bianco, sovrapposizioni grigie ed etichette delle tongue con la scritta “One’s”. Nel 2005, invece, apparvero due inediti sample, entrambi caratterizzati da una tomaia in sughero e dalle stesse etichette della versione rilasciata due anni prima. Oggi, il valore di questi campioni ha quasi raggiunto l’astronomica cifra di 2.000€ e trovarne uno in vendita è veramente un’impresa.

Air Max 1 “Grape”

Nel 2004 il brand di Beaverton mostrò al mondo intero la Air Max 1 “Grape”, una delle prime Air Max a sfoggiare il famigerato mini swoosh sul mudguard. Nonostante i prezzi di questa scarpa non siano lievitati eccessivamente, trovarne una in buono stato sarebbe veramente un gran colpo di fortuna.

Air Max 1 “Huarache Pack”

Per vedere la Air Max 1 “Huarache Pack” sugli scaffali degli store bisogna tornare indietro di tredici anni. Correva l’anno 2006 quando Nike rilasciò per la prima volta questa Air Max 1 caratterizzata da una tomaia in pelle e suede nero e beige, da una midsole speckled e da uno swoosh color arancione. Attenzione a non confonderla con la “Storm” del 2002!

Air Max 1 “Forest Green”

Tanto bella quanto semplice, la Air Max 1 “Forest Green” è una di quelle scarpe che tutti i collezionisti dovrebbero avere nella scarpiera. Lanciata la prima volta nel 2003, questa vanta una tomaia in pelle bianca con il classico mudguard in suede nero e un bellissimo swoosh verde scuro.

prossimo articolo

adidas Consortium Torsion Edberg Comp: torna la signature shoe del campione svedese