Guai per Kanye West: una nuova causa colpisce YEEZY

Articolo di

Ruben Di Bert

Sembra proprio non ci sia pace per Kanye West. Il tormentato rapper, che da poco ha evitato una causa da mezzo milione di euro con il fornitore giapponese TOKI SEN-I Co.,Ltd, si ritrova ora ad affrontare un nuovo problema legato al brand YEEZY.

Secondo quanto riportato dalla denuncia che Backbone PLM ha depositato presso la Corte Suprema della California, Mr. West non avrebbe rispettato il pagamento concordato per l’utilizzo dei servizi forniti dall’azienda situata in Colorado. In pratica, nel settembre 2018 il marchio ha stretto un accordo per l’utilizzo di un software che consente la supervisione del processo produttivo dei capi e il controllo dell’inventario. Fatto sta che dopo il primo anno di versamenti regolari, il cantante smette di pagare la rata pur continuando ad usufruire del programma, accumulando quindi un debito pari a 120 mila dollari.

Dopo questo spiacevole fatto, l’azienda chiede di essere risarcita completamente della somma pattuita e delle spese processuali. Vedremo come si svilupperà la faccenda.