Sport

Apre il primo museo interamente dedicato a LeBron James

Articolo di

Leonardo Brini

LeBron James o Michael Jordan? Chi è il giocatore più forte della storia? Una domanda che da sempre divide gli appassionati di basket e che molto probabilmente non ha una vera risposta. I successi e l’impatto di LeBron nel mondo cestistico, però, sono innegabili e ora la sua carriera verrà celebrata in un museo completamente consacrato al campione NBA, in concomitanza con l’anniversario dei suoi vent’anni nella massima lega statunitense.

Ad Akron, all’interno della House Three Thirty, una struttura realizzata dalla stessa LeBron James Family Foundation, aprirà infatti “LeBron James’ Home Court”, un’esposizione che ripercorre tutto il percorso del quattro volte vincitore dell’anello con Miami, Cleveland e L.A. Lakers dall’infanzia fino ad oggi.

Il viaggio parte proprio dalla casa di Spring Hill dove LeBron è cresciuto, grazie a una fedele ricostruzione realizzata insieme alla madre Gloria James e allestita con oggetti originali come la TV e le chiavi dell’appartamento. Il museo prosegue poi con la narrazione degli anni del college, quelli del team “The Fab Five”, del Draft del 2003, quando venne selezionato come prima scelta dai Cleveland Cavaliers, per poi proseguire ovviamente con gli anni dei ventuno campionati NBA e le varie partecipazioni alle Olimpiadi.

Il mio sogno è sempre stato di rendere famosa la città di Akron, quindi avere uno spazio che mi permette di condividere il mio percorso con i miei fan di tutto il mondo nella mia città natale è molto importante per me. È risaputo che negli anni ho collezionato tantissimi oggetti ed ero certo che ci sarebbe stato un momento e un luogo per ritirarli fuori.

LeBron James

Tra gli elementi più interessanti del progetto, oltre agli omaggi alle attività filantropiche e alla comunità che ha cresciuto e sostenuto il giocatore nella sua carriera, ci sono ovviamente i cimeli appartenuti al giocatore, che descrivono perfettamente il personaggio e il successo di LeBron: dal completo total-white indossato al Draft e la canotta sponsorizzata McDonald’s utilizzata durante l’All-American Game, alla discussa batteria con la scritta “3-1 Lead” in riferimento alla rimonta contro i Golden State Warriors nel 2016.

Il museo aprirà ufficialmente il 25 novembre e, per chi volesse organizzare una gita oltreoceano, i biglietti sono già disponibili per la prenotazione al prezzo di $23 e tutti i guadagni verranno donati nuovamente alla comunità locale.