AS Velasca e Le Coq Sportif hanno presentato i kit 2021-2022

Articolo di

Fabrizio Giuffrida

L’Italia è da sempre una nazione molto attenta all’arte e al design: tante case di moda importantissime nel mondo sono nate da noi e negli anni abbiamo esportato nel globo l’arte e il gusto italiano. Tra tutte le città del Belpaese, Milano è certamente il fulcro del nostro movimento artistico e la squadra più alla moda d’Europa ha la propria sede lì. Non parliamo né di Milan né di Inter, bensì dell’AS Velasca, squadra di terza categoria milanese che ha presentato in collaborazione con Le Coq Sportif i kit per la stagione 2021-2022.

La società milanese, nata nel 2015, si occupa sin dall’inizio di unire calcio e arte, connubio sempre più importante all’interno di questo sport. Negli anni l’AS Velasca ha collaborato con artisti di fama internazionale commissionando loro il disegno e la creazione dei kit da gara. L’anno scorso fu l’artista sudafricano Kendell Geers a realizzare la maglia, mentre quest’anno è stata scelta la creatività e l’estro di Joël Andrianomearisoa, artista originario del Madagascar. Per l’artista, abituato alle gallerie e alle fiere di arte contemporanea tra le più prestigiose al mondo, è una prima volta assoluta nel mondo del calcio e per l’occasione ha creato ben quattro kit: due per la squadra e due per il portiere.

Le maglie 2021-2022 sono denominate “Les Herbes Folles” e il dettaglio principale di tutto il concept sono i fili d’erba che compongono il rettangolo da gioco. L’ispirazione per Andrianomearisoa è stato infatti il campo da gioco, luogo in cui i calciatori si allenano, si divertono, soffrono ma soprattutto giocano con spensieratezza. Le maglie, che verranno utilizzate già dalla prossima partita di campionato, presentano lo stesso disegno, ma mutano ovviamente in colore: la maglia home è rossa e nera, quella away bianca con i dettagli neri mentre le maglie dei portieri presentano lo schema di colori nero-azzurro e grigio-nero.

La presentazione dei kit è avvenuta all’interno di un Luna park, coi giocatori del Velasca che hanno fatto un giro sulle giostre vestiti con i nuovi completi della squadra. Degli anni passati ricordiamo sicuramente la visita ai monumenti brutalisti di Milano piuttosto che la passeggiata con tanto di bandiere e sciarpe sul Naviglio dell’anno scorso. La presentazione di quest’anno vuole essere un ritorno alla spensieratezza e alla gioia di essere bambini, stessa gioia che i calciatori mettono in campo ogni domenica.

Per me è la prima volta, normalmente disegno sulla carta o sui muri. È un’esperienza magnifica e sono molto orgoglioso e felice di stare con voi e lavorare con voi. Le magliette vengono dal mio cuore e spero che il Velasca raggiungerà la vittoria con il proprio cuore, il proprio spirito e le proprie emozioni.

Joël Andrianomearisoa

In attesa di scoprire se il Velasca riuscirà a raggiungere importanti risultati sportivi nel corso di questa stagione calcistica, i giocatori e i tifosi si godono questi fantastici kit per i quali ogni anno la società alza l’asticella della qualità.