Music

BARS è la nuova app che permette ai rapper di realizzare freestyle

Articolo di

Greta Scarselli

Facebook ha lanciato BARS, una nuova app che segue il modello di TikTok, ma è strettamente incentrata sul rap. Attualmente la versione beta è disponibile soltanto per iOS negli Stati Uniti.

Visto il particolare interesse che Tik Tok ha suscitato nel settore musicale, Facebook ha pensato bene di creare un’app ad hoc per prendersi proprio quella fetta di utenti che al momento sfruttano il social cinese per promuovere i propri singoli. BARS è infatti diretta principalmente ai rapper e, più nello specifico, agli artisti emergenti che vogliono un spazio per farsi sentire.

Ciò che l’applicazione consente di fare è realizzare freestyle scegliendo uno dei beat che la stessa mette a disposizione, oppure caricarne uno a proprio piacimento. Dal momento che sono presenti testo e base, basterà schiacciare rec per iniziare la registrazione. L’interfaccia di BARS è molto simile a quella di Tik Tok, video verticali che scorrono verso il basso, la possibilità di seguire coloro che ci piacciono e lanciare fuochi piuttosto che cuori quando vogliamo mostrare la nostra approvazione. BARS consente anche la personalizzazione del video con diversi filtri, avrà presto una funzione che permetterà di implementare l’autotune e può eventualmente suggerire le rime per completare i testi realizzati dagli utenti. Una volta registrato il video, il gioco è fatto. 60 secondi di barre che tutti quanti potranno ascoltare per dare un loro giudizio.

Tra le altre funzioni, è disponibile anche la “challenge mode“, in cui l’individuo dovrà fare freestyle sfruttando le parole che vengono proposte automaticamente dall’applicazione. Insomma, l’obiettivo sembra essere quello di prendersi tutta la fetta di utenti appassionati di rap e proporre un nuovo modo di fare freestyle – sopratutto adesso che farlo dal vivo può essere complicato.