Fashion

Benetton approda su Animal Crossing

Articolo di

Ruben Di Bert

Uscito il 20 marzo del 2020, in pieno lockdown, “Animal Crossing: New Horizons” più che un semplice videogioco è stato una via di fuga tramite il quale evadere dalla monotonia e socializzare in una dimensione alternativa. Ad accorgersi immediatamente del suo potenziale è stata l’industria della moda che, nel corso dell’anno, è riuscita a trasferire pop-up shop e défilé in presenza delle più importanti maison nel mondo virtuale dando così inizio al fenomeno del metaverso, una tendenza che con ogni probabilità ci accompagnerà ancora per molto tempo.

La lista dei nomi che hanno aderito al trend è davvero lunghissima e tuttora continua ad allargarsi senza sosta: si va da Valentino a FILA, passando per GCDS, Isabel Marant e Marc Jacobs. L’ultimo brand in ordine cronologico ad approdare su Animal Crossing è invece Benetton, che recentemente ha annunciato il suo ingresso nel gaming online con una serie di attivazioni pensate appositamente per gli appassionati del noto e amatissimo titolo Nintendo.

Attraverso il codice sogno DA-7006-9979-4281 sarà infatti possibile scoprire la Benetton Island, un luogo colorato, speciale e inclusivo realizzato in collaborazione con la gamer e graphic designer Azalona secondo i valori cardine che da decenni animano il marchio trevigiano: colore, maglieria e sostenibilità. 

I visitatori, che verranno accolti calorosamente dall’isolano Green, potranno quindi partire alla scoperta di alcune vivaci aree tematiche, dal campo da Rugby al Photo Booth, fino allo showroom multicolor dove sfilare scegliendo tra dieci outfit iconici di United Colors of Benetton. A completare il design dell’isola ci saranno poi i celebri pattern e loghi insieme a elementi che richiamano l’attenzione nei confronti dell’ecologia, come le pale eoliche e i pannelli solari, oltre alla scelta di non attivare il Terraforming, funzione che solitamente permette ai giocatori di modificare a propria discrezione l’aspetto geologico del territorio senza rispettare la sua “naturale conformazione”. 

Ma non è tutto, perché, presso alcuni store e online, gli articoli di abbigliamento realizzati in versione digitale saranno disponibili anche fisicamente per essere sfoggiati tutti i giorni nella realtà.