Birkinstock, le ciabatte prodotte con vere borse di Hermès

VI ricordate quando nel 2019 vennero rilasciate delle Nike Air Max 97 customizzate con tanto di crocifisso ai lacci e acqua santa proveniente dal fiume Giordano nell’unità Air? Dietro a quelle che vennero chiamate le Jesus Shoes, si celava un nome, MSCHF, ovvero un irriverente brand che ora è tornato con un’altra bizzarra invenzione.

Questa volta il marchio newyorkese ha pensato di sfruttare la popolarità delle Birkenstock che si è diffusa soprattutto nel periodo del lockdown per immaginare una curiosa collaborazione tra l’azienda tedesca e nientemeno che Hermès. Nasce così Birkinstock, una a dir poco preziosa ciabatta prodotta utilizzando il materiale proveniente da vere Birkin ormai troppo usurate per essere funzionali come borse. La prestigiosa it-bag della maison francese assume dunque una nuova e inaspettata identità, andando a costituire la silhouette di un sandalo che fino a non molto tempo fa veniva considerato l’anti chic per eccellenza.

I modelli, rifiniti anche da dettagli in oro, saranno venduti a un prezzo che si aggira tra i 34 e 76mila dollari in base al tipo di pellame utilizzato, come nel caso del costosissimo esemplare in coccodrillo rosso, peraltro già avvistato indosso a Future.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Future PLUTO Hendrix (@future)