Fashion

Bottega Veneta ci porta nei parchi giochi di Tokyo con la collezione Summer 2024

Articolo di

Ruben Di Bert

Da Milano a Tokyo. Dopo aver inaugurato il suo nuovo store in Galleria Vittorio Emanuele II, Bottega Veneta ci porta in viaggio verso la capitale del Giappone, in particolare nei suoi parchi giochi, con una campagna che presenta la nuova collezione Summer 2024 disegnata da Matthieu Blazy.

I parchi giochi sono spazi di libertà, gioia, sperimentazione e scoperta. Sono luoghi in cui si possono inventare le proprie avventure, rischiare, sperimentare se stessi in modi diversi.

Matthieu Blazy, direttore creativo di Bottega Veneta

Conclusa la cosiddetta “trilogia italiana”, il direttore creativo della maison abbraccia infatti una visione globale che si nutre di influenze provenienti da tutto il mondo. Un excursus sia fisico che personale, fatto di riferimenti e ispirazioni tra l’antropico e il naturale: ora è questo l’orizzonte di interesse per il brand del gruppo Kering.

Si passa dunque dai capi sartoriali ai costumi da bagno in maglia, dai cappotti con le frange agli abiti caratterizzati da pom pom. I look sono pensati per trasmettere il piacere di vestirsi, dimostrando che lo strumento della moda può essere utilizzato per diventare qualunque cosa si voglia.

Quando incontro il lavoro di Matthieu, mi trovo contemporaneamente in due mondi. Uno è profondamente fisico – un mondo di artigianato che coinvolge tutti i sensi – e l’altro è la materia dei sogni. Il mio approccio alla campagna è stato quello del gioco. I parchi giochi sembravano una metafora dell’immaginazione stravagante di Matthieu. Volevo portare lo stesso spirito di serendipità colorata nelle mie immagini.

Alec Soth

In tutto questo l’immaginazione ha un ruolo chiave ed ecco allora che gli scatti realizzati dal fotografo Alec Soth in luoghi dove si respira un’infanzia spensierata infondono uno spirito di scoperta, avventura, energia e svago. Proprio come le creazioni del marchio di questa stagione.