Carlo Rivetti ha aperto a un possibile ingresso in Borsa

Articolo di

Vittorio Tomasella

Durante l’annuale edizione di leQuotabili di Pambianco, Carlo Rivetti è stato uno dei soggetti premiati per essere a capo di una delle società italiane più pronte, in termini di requisiti patrimoniali e di posizionamento, per una quotazione in Borsa in un orizzonte tra i 3 e i 5 anni.

E per la prima volta il fondatore e presidente di Sportswear Company ha aperto a questa possibilità nel prossimo futuro. Si tratta di una novità importante, poiché Rivetti è sempre stato cauto su questo fronte: un’eventuale quotazione potrebbe rischiare di “allontanarlo” dalla guida di una società, che ama visceralmente.

Durante la premiazione l’imprenditore non è riuscito a trattenere la commozione: “Amo la mia azienda e le persone che ci lavorano: tutto questo è la mia famiglia e la mia vita. E mi commuovo”.

Ma le parole pronunciate in seguito sono quelle che hanno destato maggiore interesse a livello economico: “Tra i nostri soci figura il fondo Temasek, il quale prima o poi, punterà a uscire. Per questo, la Borsa è diventata un’importante opzione sul tavolo”.

Parole importanti, che fanno credere che l’opzione non sia nemmeno troppo aleatoria e che sicuramente susciteranno l’interesse dei grossi gruppi internazionali. Stone Island – controllata da Sportswear Company – potrebbe, infatti, fare gola a molti.

Rimanete sintonizzati su Outpump per le prossime novità a riguardo.

prossimo articolo

Kendrick Lamar sarà ospite al Rock In Roma 2020