Fashion

La collaborazione tra Kim Kardashian e Dolce&Gabbana infiamma Milano

Articolo di

Ruben Di Bert

Una diva contemporanea, la musa definitiva che con la sua indipendenza e sensualità ispira un’idea di bellezza inclusiva. È così che Domenico Dolce e Stefano Gabbana definiscono Kim Kardashian, a cui viene affidata la collezione primavera/estate 2023 in qualità di curatrice e ambassador.

Il sodalizio tra Dolce&Gabbana e la famiglia Kardashian-Jenner, iniziato con gli outfit e l’organizzazione del matrimonio di Kourtney Kardashian e Travis Barker a Portofino, si consolida quindi definitivamente raggiungendo un nuovo livello.

Presente sugli inviti della sfilata e su una serie di cortometraggi ispirati a La Dolce Vita, l’imprenditrice e influencer assume il ruolo di una moderna Sophia Loren o una nuova Monica Bellucci e porta la sua iperfemmilità in passerella. È stata lei infatti a selezionare una serie di look rispolverati dagli archivi degli anni Novanta e Duemila, i quali tornano a sfilare insieme a creazioni inedite sulle note di “Cavalleria Rusticana”, un po’ come già successo lo scorso giugno con il menswear.

Il défilé prende quindi il nome di #CiaoKim e ruota attorno a un’alchimia di alta sartoria e sexyness, con una palette rarefatta ed elegante, corsetti, pizzi, silhouette asciutte, stampe animalier, jeans destrutturati e cargo pants dalle dimensioni over.