Fashion

Nella collezione F/W ’20 di Thom Browne i modelli sembrano usciti da Bojack Horseman

Articolo di

Ruben Di Bert

Non è certo una novità che Thom Browne ami unire l’eleganza impeccabile delle sue creazioni a forme di presentazione a dir poco bizzarre.

Un nuovo esempio lo abbiamo con il lookbook della collezione autunno/inverno 2020, dove la sartoria nobile dello stilista viene mostrata attraverso degli scatti che sembrano un misto tra un episodio di Bojack Horseman e un sogno di David Lynch.

L’atmosfera racconta la storia di otto personaggi dalle fattezze antropomorfe che si riuniscono in una maestosa villa per partecipare a un sontuoso banchetto che vede al centro una torta iperrealistica a forma di essere umano.

Per di più, il progetto fotografico è stato accompagnato da un testo che potete trovare qui sotto.

Questa è una storia di otto amici che condividono gli stessi gusti … un padrone statuario, i suoi ospiti, una torta … al tramonto il gruppo arriva in limousine, allungano le zampe posteriori e scuotono le criniere. Il signor giraffa li conduce dentro, dove le cose possono o meno essere esattamente come sembrano … “benvenuto” dice “lo champagne è nel ghiaccio” e in una notte selvaggia tutti alzano un bicchiere. Ogni ospite sfoggia i suoi abiti in twills e tweed, principe di Galles, e motivi animalier … ci sono fiori e candele, frutta e dolci, su due tavoli robusti con giacche e pantaloni grigi… il signor giraffa apre le porte della sala da pranzo con il suo abito di twill …”iniziamo con il dessert” dice ai suoi compagni… tutti si meravigliano della torta … Thom Browne sembra delizioso… pezzo dopo pezzo puliscono i loro piatti … quando finalmente finiscono, si alzano, brindano di nuovo e vanno lentamente fuori… ormai vicino all’alba, l’ospite fa oscillare il collo in segno di saluto. Possiamo farlo di nuovo, alla stessa ora del prossimo anno.