Come sarebbe tornare ad un concerto?

Articolo di

Matilde Manara

Come anticipato nei giorni scorsi, il ritorno di eventi live e concerti potrebbe non concretizzarsi fino ad autunno 2021. L’idea di stare tanto tempo lontano dai palchi, sia per gli artisti che per i fan, è stata davvero una pillola amara da mandare giù, ma anche l’incipit necessario per dare il via a tantissime iniziative compensative.

L’ultimo regalo, in questo senso, ce l’ha fatto Rkomi, che questa settimana ha pubblicato su tutte le piattaforme digitali  “…dal vivo (Live in Milano)”, un’emozionate raccolta delle sue più sentite performance live del 2019.

Nessun nuovo concerto? Allora perché non tornare, con una consapevolezza differente, a quelli a cui siamo già stati?

Rkomi, “…dal vivo (live di Milano)”:

Marracash & Guè Pequeno, “Scooteroni”:

Massimo Pericolo, “7 Miliardi”:

Madman & Gemitaiz, “Veleno 6”:

Salmo, “1984”:

Nitro, “Rotten”:

Sfera Ebbasta, “Rockstar”:

Gus Pequeno, “Squalo”:

Capo Plaza, “Giovane Fuoriclasse”:

Fabri Fibra, “Pronti Partenza Via”:

Dani Faiv, “Gameboy Color”:

Nayt, “Gli Occhi Della Tigre”:

Club Dogo, “Spacco Tutto”:

Paky, “Rozzi”:

Capo Plaza & Sfera Ebbasta, “Tesla”:

Maracas & Guè Pequeno, “Brivido”:

Mondo Marcio & Finley: “Dentro La Scatola”:

Tedua, “Wasabi 2.0”:

Mambolosco, “Twerk”:

Vegas Jones, “Malibù”:

FSK Satellite, “Ansia No”:

Achille Lauro, “Rolls Royce”:

Ghemon, “Temporale”:

prossimo articolo

Asics e Kiko Kostadinov presentano la GEL-AURANIA