Con le Nike Joyride sembrerà di correre su delle bolle

Articolo di

Piergiorgio Del Papa

L’avanguardia tecnologica Nike, punto di forza del brand americano, mette la firma su un’altra pietra miliare svelando al mondo il nuovo sistema di ammortizzazione Joyride.

Creata per ridurre l’affaticamento delle gambe, la tecnologia Joyride consiste in una suola con migliaia di microsfere in TPE collocate all’interno di capsule tarate. Se all’apparenza possono sembrare delle piccole caramelle gommose, in realtà fanno un grande lavoro: le 4 capsule contenenti le sfere sono posizionate in base ai punti di appoggio del piede, come il tallone e la punta, e una volta che si tocca terra, la schiuma si espande in tutte le direzioni, creando una specie di soletta interna dinamica che si adatta al piede. La sensazione che si avrà sarà quella di correre su delle bolle.

La prima sneakers rilasciata con questa tecnologia è la Nike Joyride Run Flyknit, disponibile in anteprima da oggi per i Nike Members e globalmente il 15 Agosto.

prossimo articolo

I 5 drop da non perdere questa settimana, dalla collaborazione tra Nike SB e Parra alle PSG x Air Jordan