Fashion

Continua la battaglia legale tra Kanye West e Walmart

Articolo di

Ruben Di Bert

Kanye West ha sempre dimostrato una particolare ammirazione nei confronti di Walmart, tant’è vero che in più occasioni ha dichiarato quanto sarebbe importante per lui vendere i suoi prodotti in ogni punto vendita del megastore americano, potendo così soddisfare più persone possibili. Eppure nell’ultimo anno il rapporto tra l’artista e la multinazionale statunitense non è stato dei migliori.

Lo scorso giugno infatti Ye ha intentato una causa per far sì che vengano ritirate delle repliche più o meno esatte delle sue acclamate YEEZY FOAM RUNNER, le quali venivano vendute con il nome di “Daeful Summer Beach Shoes Foam Runner Anti Slipper Sandals Casual” al costo di $27,59. In realtà la diatriba è cominciata ad aprile, quando i legali di Walmart hanno contattato lo U.S. Patent and Trademark Office lamentandosi del fatto che YEEZY avesse registrato di recente un logo molto simile a quello adottato dall’azienda a partire dal 2007. Nello specifico, da una parte abbiamo sei linee rette che confluiscono verso il centro richiamando i raggi del sole, mentre dall’altra ci sono invece ventiquattro puntini disposti in otto file da tre secondo lo stesso schema.

A sinistra il logo di Walmart, a destra quello di YEEZY

Inutile negare quanto le due grafiche vantino una palese somiglianza ed è per questo che, secondo quanto riportato da The Fashion Law, la catena di negozi ha presentato un’ulteriore domanda per bloccare l’utilizzo del simbolo da parte di YEEZY nel settore dell’abbigliamento, della vendita al dettaglio, della musica, dell’albergazione e dell’edilizia.

Sembrerebbe insomma che la vicenda sia diventata piuttosto seria e dunque non ci resta che rimanere in attesa di scoprire quale sarà il verdetto del tribunale.