Cristiano Ronaldo e Dybala lanciano due linee di occhiali

Articolo di

Claudio Pavesi

Dopo l’ennesimo scudetto vinto dalla loro Juventus, Cristiano Ronaldo e Dybala diventano competitor, rivali nel mondo degli occhiali. Entrambi infatti hanno lanciato la propria linea, due progetti molto diversi che meritano attenzione.

Cristiano Ronaldo ha realizzato un’importante collaborazione con Italia Independent, marchio di Lapo Elkann, come prima parte della partnership quinquennale che le due parti hanno stretto a febbraio 2020. Per l’occasione è stata creata anche un apposito sito: cr7-eyewear.com.

La collezione è composta da 7 modelli di occhiali da sole, numero assolutamente non casuale se si parla del fenomeno portoghese. Ognuno disponibile in 5 colorazioni differenti, i modelli sono divisi in tre famiglie di prodotto: acetato, metallo e l’ultra leggero TR90, e alternano classici stili in nero o tartaruga a combinazioni più particolari che uniscono lenti a specchio o sfumate con montature trasparenti o decisamente colorate. Ovviamente troviamo anche l’opzione bianconera in pieno stile Juventus.

Il numero 7 non poteva che essere il dettaglio predominante, presente sulle stanghette e talvolta sul corpo principale della montatura. Particolare è anche la firma di Cristiano Ronaldo, presente sulla lente grazie all’uso della stampa laser.

Legarsi all’uomo più seguito al mondo sui social network ha i suoi vantaggi. Seppur i prezzi della collaborazione siano popolari (dai 67 ai 127 euro), i soli preordini avrebbero portato più di 1 milione di euro nelle tasche del brand di Lapo Elkann.

Il progetto di Dybala è invece completamente diverso. Il numero 10 dei bianconeri si è infatti legato a King Children, start-up con sede a Brooklyn fondata da Sahir Zaveri e David Lee, che ha l’obiettivo di cambiare la linea produttiva del mondo della moda e dell’oculistica, perseguendo l’obiettivo degli “zero rifiuti”, #Zerowaste. Paulo Dybala ha sposato questa missione con la sua prima collaborazione, chiamata PD10.

Come detto, l’obiettivo è evitare scarti di materiale e invenduto utilizzando un sistema di produzione on demand in stampa 3D, realizzando prodotti con prestazioni eccezionali grazie alla tecnologia. In questo caso parliamo della mappatura e della scansione 3D di oltre 10.000 punti del viso, funzione disponibile sull’app iOS King Children per iPhone X e successivi che serve a creare degli occhiali che si adattano perfettamente al volto di chi li indossa.

PD10 Personal Edition è un’edizione limitata a 1010 ordini (due volte 10), caratterizzata da una superficie geometrica realizzabile esclusivamente con l’utilizzo della tecnologia laser. Alcuni elementi di design classico come il ponte a buco si mischiano a particolarità tecniche come la chiusura a molla in metallo, il tutto senza dimenticare l’incisione del logo PD10 in finitura gunmetal.

Gli occhiali del giocatore argentino arrivano in tre colorazioni, Stone Grey, Cognac e Midnight, e realizzati in nylon infrangibile di derivazione aerospaziale che permette di raggiungere un peso di soli 25 grammi pur rimanendo estremamente solidi. Oltre alla linea in edizione limitata, il brand propone altri modelli firmati PD10 sunglasses, prodotti on-demand in tre colori e fit differenti, dall’aspetto e dal feeling più lifestyle e meno performance.

prossimo articolo

Le Yeezy QNTM “Ophanim” saranno prive di cage