Talks

Daniel Arsham e Stone Island presentano il progetto “Safari”

Articolo di

Ruben Di Bert

In questi giorni Daniel Arsham ha presentato una nuova collaborazione che unisce tutte le sue principali passioni: arte, motori, design e moda. Il partner con cui l’artista è riuscito a portare a casa quest’impresa è Stone Island, ma attenzione, non lasciatevi trarre in inganno dal nome, perché il sodalizio tra i due non riguarda una capsule collection come quella rilasciata da Dior nella primavera/estate 2020, bensì un progetto multidisciplinare unico nel suo genere. 

Il cosiddetto progetto “Safari” consiste infatti nella realizzazione di due veicoli personalizzati con un’estetica da fuoristrada e una serie di dettagli tecnici che soltanto l’heritage del brand di Carlo Rivetti poteva fornire. 

Il primo è una Porsche 930 che riprende il modello creato dal pilota Leh Keen come evoluzione dell’iconica Porsche 911 Turbo del 1986. L’auto ha mantenuto molti pezzi originali, presentandosi come un perfetto esempio di off-road con sospensioni potenziate, paraurti anteriori e posteriori, luci aggiuntive sul cofano e paracolpi. 

Il secondo è invece un Mercedes Unimog 404 immaginato come un veicolo di soccorso da rally. Il camion vanta un telo di copertura per il pianale in Tela Stella, storico tessuto di Stone Island, e degli interni in fustagno invecchiato da un processo di tintura e laseratura che mette in risalto il monogram Arsham Studio e la Rosa dei Venti. 

Inoltre, per l’occasione è stato realizzato un set family&friends composto da una tuta e una borsa che riprendono lo stile delle vetture con tanto di co-branding.