Sport

DeMarcus Cousins dice addio a Nike ed entra ufficialmente nel roster Puma

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Dopo aver cambiato team in estate, passando dai New Orleans Pelicans ai Golden State Warriors, DeMarcus Cousins è diventato uno dei primi big a sposare il nuovo progetto Puma Basket. Di rientro da un pesante infortunio, “Boogie” si era presentato durante l’annuale NBA media day con un paio di Nike Kobe A.D. ai piedi, ma poco dopo era stato avvistato con le nuove Puma Clyde Court Disrupt, primo modello da basket del brand tedesco dopo più di 20 anni di assenza dai campi da gioco.

L’ex Kentucky, 5° scelta assoluta nel 2010, aveva un contratto con Nike, la quale non  ha però voluto esercitare i diritti di rinnovo sul contratto in scadenza; così ne ha approfittato Puma, che ha preso nel suo roster il giocatore con un vincolo pluriennale, puntando così su un ragazzo dal carattere difficile, che ha frenato finora la sua esplosione, ma dalle qualità indiscutibili. Cousins, che tornerà da un grave infortunio solo ad inizio 2019, è il nome più altisonante della “campagna acquisti” estiva del brand teutonico.

Oltre al centro dei Golden State, ora della scuderia Puma basket fanno parte Rudy Gay, Kevin Knox, Marvin Bagley III, Skylar Diggins-Smith, Terry Rozier, Michael Porter Jr. e DeAndre Ayton.

Date un occhio alle nuove Clyde Court Disrupt e fateci sapere cosa ne pensate.


Outpump

ABOUT US · ADVERTISING LAVORA CON NOI