Futuri grail su cui investire adesso

Articolo di

Ruben Di Bert

Quante volte vi è capitato di adocchiare un determinato capo per poi lasciarvelo sfuggire e sentirvi dire “te l’avevo detto”?

La storia della moda è piena zeppa di singoli prodotti che hanno raggiunto un valore inestimabile, sia economico che di significato, talvolta sottovalutati nel momento in cui sono stati rilasciati per la prima volta.
Tra questi troviamo il bomber “Riot, Riot, Riot” di Raf Simons, venduto per la bellezza di quarantasettemila dollari, l’introvabile collaborazione tra Issey Miyake e Takashi Murakami, i prestigiosi capispalla di Yohji Yamamoto, alcuni prodotti di COMME des GARÇONS, i pezzi artisanal di Maison Margiela e varie creazioni di UNDERCOVER, diventate col tempo dei veri e propri status symbol per i fashion addicted.

Abbiamo quindi deciso di consigliarvi qui sotto quelli che probabilmente in futuro potrebbero diventare dei grail.