Dior presenta la collezione pre-fall 2019

Articolo di

Ruben Di Bert

Come punto d’incontro tra le stagioni primavera/estate ed autunno/inverno, Dior ha presentato la collezione prefall 2019.

Kim Jones sceglie di sfilare a Tokyo, ispirandosi radicalmente al contrasto culturale dell’estremo oriente. In tale contesto, continua l’esplorazione dell’archivio di Christian Dior in un filone narrativo che cerca di riscrivere i canoni della maison con estremo rispetto per il passato. Ecco quindi che la robotica si appropria dell’immancabile scala di grigi, così come il rosa assume la tonalità dei ciliegi in fiore. L’iconica Saddle Bag assume diverse sfaccettature e le varie fibbie negli accessori sono state curate da Matthew M Williams. Gli abiti prediligono la sartoria, compensando la tradizione classica con un design futuristico degno di Matrix. Le linee morbide ed avvolgenti, prive di cuciture, ci rimandano alla mente i kimono, così come  le trasparenze ed i motivi floreali trasmettono leggerezza. Non mancano poi i gioielli di matrice cyberpunk disegnati da Yoon Ahn e le tinte metallizzate che citano l’avanzamento tecnologico dell’Asia.

La critica ha accolto con enorme successo il fashion show, confermando così la scelta giusta della nuova direzione creativa di Dior Homme.

prossimo articolo

20 libri sulla moda e le sneakers acquistabili con il bonus cultura