Fashion

Dodici ore di Gucci, tra collaborazioni inaspettate e backstage inediti

Articolo di

Ruben Di Bert

Dodici meravigliose ore di Gucci. È così che gli amanti della moda hanno passato la giornata di ieri e se ciò è stato reso possibile lo dobbiamo ad Alessandro Michele. Il direttore creativo della maison ha infatti scelto di presentare la collezione Resort 2021 con una lunghissima diretta streaming che conclude la prima edizione della Milano Digital Fashion Week.

Epilogue” non è stata una sfilata, ma un percorso che ci porta direttamente nelle viscere del fashion business, terminando il filone narrativo intrapreso con il défilé “An Unrepeatable Ritual”. Niente passerella e top model, ma un viaggio speciale nel dietro le quinte che precede una campagna pubblicitaria che verrà mostrata in autunno. A posare sono dunque i dipendenti dell’ufficio stile del brand, indossando le nuove proposte in un format digitale dal sapore rétro. I capi che vediamo si ispirano ancora una volta agli anni Sessanta, tra pantaloni a zampa di elefante, motivi floreali e abbinamenti improbabili.

Il meglio della linea emerge però dalle collaborazioni. Sono ben quattro le partnership intraprese dal marchio quest’anno: si parte da Disney con una capsule collection dedicata a Paperino, si passa per Doraemon e si arriva a Liberty London, finendo con quella assieme a Ken Scott, che rappresenta l’ennesimo omaggio al passato.