Fashion

Drake e 21 Savage pagheranno un risarcimento per la finta copertina di Vogue

Articolo di

Ruben Di Bert

In occasione dell’uscita di “Her Loss”, Drake e 21 Savage, con la consulenza di Hilzik Strategies, hanno dato vita a una campagna promozionale a dir poco geniale che ha visto tra le altre cose la pubblicazione di una falsa copertina di Vogue.

I due hanno infatti pubblicizzato il loro album creando un numero contraffatto della rivista che è stato distribuito nelle più grandi aree metropolitane del Nord America, insieme ad alcuni poster in cui comparivano immagini non autorizzate della rivista. Un’iniziativa studiata così bene da convincere tutti (o quasi) dell’autenticità dell’editoriale.

Lo scherzo non è però piaciuto a Condé Nast, il colosso dell’editoria proprietario di Vogue, che inizialmente ha tentato di risolvere la questione in modo amichevole cercando sin da subito di limitare l’ulteriore confusione del pubblico. Tuttavia i rapper hanno deliberatamente ignorato le richieste, spingendo di conseguenza l’editore a chiedere un provvedimento ingiuntivo al tribunale federale di New York. La richiesta consisteva nel consegnare tutto il materiale promozionale, oltre a un risarcimento in denaro di 4 milioni di dollari.

Ora si scopre che il contenzioso si è risolto con un accordo privato tra la casa editrice e i cantanti, tramite il quale è stato stabilito che questi ultimi dovranno versare una somma a titolo di indennizzo per i danni al marchio e la pubblicità ingannevole. Al momento non è stato ancora reso noto l’ammontare della cifra.