Due chiacchiere con Lele Blade a “Vice City”

Articolo di

Matilde Manara

Lele Blade, all’anagrafe Alessandro Arena, è una delle novità di questa calda estate 2019. L’artista classe ’89 si sta ritagliando il suo spazio nella scena rap napoletana, affiancando personaggi del calibro di Luchè e Clementino.

Le prime produzioni sono nate accanto a Vale Lambo, con cui il rapper ha fondato il gruppo “Le scimmie”. I due artisti hanno lavorato insieme per tanto tempo e solo a ottobre 2018 Lele ha presentato al pubblico il suo primo album solista “Ninja Gaiden“.

A meno di un anno di distanza, è tornato con “Vice City” e in questa occasione abbiamo fatto due chiacchiere con lui.

Partiamo da zero, come e quando hai incontrato la musica? 

“Appena nato, mio padre è un musicista.”

In “Altrove” canti crescere davvero non è crescere con l’età, Napoli come ti ha cresciuto? Come vivi il rapporto con la tua città? 

“Napoli mi ha portato a non credere nelle cose, solo inizialmente però, da persona immatura. Quando poi cominci a capire che questo deve solo spronarti, capisci che la realtà dura della tua città non può che essere una fonte di ispirazione.”

È uscito da poco “Vice City”, il tuo secondo album solista, sei soddisfatto di come sta andando e del lavoro che hai fatto? 

“Si, sono soddisfatto e credo di essere arrivato al punto in cui posso esprimermi come voglio.”

Prima “Ninja Gaiden” ora “Vice City”, per la seconda volta il tuo album porta il nome di battesimo di un videogioco. In questo caso l’associazione con “GTA” è inevitabile e voluta, come mai hai scelto questo titolo? 

“Il Ninja in particolare mi piace come figura, perché rappresenta qualcuno che si muove con un profilo basso. Vice City rappresenta la vita notturna a Napoli e i personaggi ambigui che puoi incontrare.”

Nell’album sono presenti diversi featuring: Luchè, Gemitaiz e Vale Lambo, perché hai scelto loro? 

“Sono le persone che ritengo più vicine al mio modo di fare musica e rap.”

Ora che è arrivato il successo è cambiato qualcosa? Come gestisci la notorietà?

“Sto vivendo il successo di Vice City in maniera molto serena, lo gestisco facilmente, di sicuro però non giro più nei locali a fare serata come prima.”

Cosa c’è nel futuro di Lele Blade?

“Nuovi progetti musicali ovviamente, ma anche tanto altro, starete a vedere. Inoltre, ci sono delle date estive in Campania e non solo.”

prossimo articolo

Ecco quando uscirà la Yeezy Boost 350 V3