Sneakers

Due delle Air Jordan più controverse di sempre sono ora disponibili su eBay

Articolo di

Marco Rizzi

Ieri pomeriggio hanno cominciato a circolare su Instagram diversi post riguardanti il listing su eBay UK di due Air Jordan V taglia US13 prodotte nel 1990, apparentemente in due colorway mai rilasciate al pubblico.

A un primo sguardo le due Air Jordan V appaiono come delle variazioni della classica “Black/Metallic Silver” in cui, al posto di rosso e bianco, come colori secondari per i loghi ricamati su tallone e linguetta sono stati utilizzati rispettivamente il verde (in una tonalità Volt simile a quella presente su altri modelli Nike contemporanei) e il blu. Altre parti della scarpa come le solette e le patch cucite all’interno delle linguette sono, invece, identiche a quelle presenti sull’originale “Black/Metallic Silver” del 1990.

Il profilo del venditore, attivo da settembre 2017, sarebbe riconducibile a un noto vintage seller inglese legato alla famiglia proprietaria di uno dei primi account aperti da Nike nel Regno Unito.

Il primo e apparentemente unico profilo Instagram ad aver pubblicato dei post dedicati alle due sneakers è stato @defynewyork, blog fondato dallo sneaker historian Scott Frederick considerato un vero punto di riferimento da molti appassionati di vintage.

A qualche ora dalla pubblicazione sono cominciate ad arrivare le prime informazioni e, tra chi parlava di sample, chi di custom e chi bollava le due paia come fake, l’utente Instagram e storico membro del forum australiano SneakerFreaker @yoblessed ha ricordato a tutti come alcune immagini delle due paia fossero state già pubblicate da Neal Heard nel suo libro “Trainers”, la cui prima edizione è stata distribuita nel 2003.

Al suo commento ne sono seguiti diversi di alcuni collezionisti inglesi legati a forum come Crooked Tongues, che hanno ricordato come queste due Air Jordan V siano affiorate diverse volte nei primi Anni ’00, ma mai realmente considerate come qualcosa di prezioso.

Esclusa quindi l’ipotesi sample, pare che la tesi più accreditata sia quella che le due paia siano in realtà dei prototipi realizzati customizzando delle normali “Black/Metallic Silver” per sperimentare due colorway poi scartate e mai rese disponibili per il pubblico. 

A supporto di questa tesi ci sarebbe l’apparente difficoltà nel poter customizzare con successo in maniera rudimentale alcune parti della scarpa (come il pannello laterale in mesh e i ricami rossi) e l’utilizzo di accessori simili ma non identici a quelli prodotti da Nike (come le due mollette inserite nei lace locks).

Tra le tante foto presenti nei due annunci di vendita non sono, però, presenti immagini delle etichette interne, che aiuterebbero a togliere molti dubbi riguardo l’autenticità o i dettagli di produzione delle due paia. Seppur in maniera molto più scarna rispetto a quanto accade oggi, eventuali Promo o sample già nel 1990 erano etichettati in maniera diversa rispetto alle paia destinate alla vendita. Questo tipo di informazioni aiuterebbero a ricostruire la storia di queste due particolari sneakers.

Anche solo trattandosi di custom, se le due paia in questione fossero realmente delle sperimentazioni prodotte da Nike per testare nuove colorway, staremmo parlando di pezzi vintage dal valore molto alto, veri pezzi di storia legati alla genesi di uno dei modelli più celebri del Jumpman. Restano, però, molti dubbi e il fatto che queste sneakers siano apparse e scomparse a intermittenza negli ultimi vent’anni non lascia molte speranze riguardo la volontà del loro proprietario di confermarne l’autenticità.

Al momento queste due particolari Air Jordan V sono disponibili su eBay con Buy It Now fissato a £1500 (verde/blu) ma, nonostante le numerose visualizzazioni collezionate nelle ultime ore, sembra nessuno sia realmente interessato all’acquisto.

prossimo articolo

Seattle tornerà ad avere la NBA?