Eminem batte sé stesso: il terzo verso di “Godzilla” è il più veloce della storia

Articolo di

Matilde Manara

La scorsa settimana Eminem ha pubblicato a sorpresa il suo nuovo album. “Music To Be Murdered By” è approdato su tutte le piattaforme di streaming venerdì, senza nessun preavviso, invadendo in poche ore le posizioni più ambite delle classifiche internazionali.

Il disco, a meno di una settimana dalla sua pubblicazione, ha già ottenuto un riconoscimento più unico che raro grazie al singolo “Godzilla“, realizzato in collaborazione con il giovane Juice WRLD, prematuramente scomparso a inizio dicembre. Con 229 parole in soli 30 secondi – ovvero 7,6 parole al secondo – il terzo verso del brano è in assoluto il più veloce della storia.

Eminem si aggiudica un titolo che, ironia, apparteneva già a lui. “Godzilla”, infatti, spodesta dal gradino più alto del podio la traccia “Rap God“, in cui il rapper di Detroit nel 2013 sputava 9,6 sillabe al secondo, contro le 11,3 sillabe raggiunte nel nuovo brano.

Shady realizza così a tutti gli effetti un nuovo Guinness World Record, ricordandoci ancora una volta di meritare il posto in tribuna d’onore su cui siede da ormai vent’anni.