“ERYS” è il nuovo album di Jaden Smith

Articolo di

Matilde Manara

A due anni di distanza dal suo primo album, stanotte è uscito il secondo progetto di Jaden Smith e si chiama “ERYS”.

Diciotto anni appena compiuti e sulle spalle il peso dell’essere figlio di: era il 2017 e Jaden Smith pubblicava “SYRE”. L’album è una bomba, spiazza tutti, si dimostra un lavoro enorme, sia in termini di introspezione personale che di produzione artistica. Il contrario del prodotto commerciale e senza contenuto che, in quel momento, potevamo aspettarci da lui.

Oggi, dopo due anni intervallati dal remix del primo album, Jaden è tornato e non lo ha fatto da solo. Il nuovo disco è uscito sotto Roc Nation, l’etichetta di Jay-Z, e vanta collaborazioni con personaggi illustri come Kid Cudi, A$AP Rocky e Tyler, The Creator, ma anche un featuring con la sorella Willow. Il risultato non poteva che essere positivo.

Jaden ha deciso di chiamare la sua seconda creatura “ERYS”, non a caso l’anagramma di “SYRE”. I due progetti sono uniti da un legame di sangue e sono frutto di un’evoluzione, lo stesso numero di tracce – sempre 17 – e la medesima impostazione della tracklist. A ripetersi è anche il colore scelto per la cover, il pink sunset, mentre Jaden, seduto con gli occhi al cielo, si rilassa come per dirci ei, sono sempre io, c’è un filo conduttore e sto crescendo.

L’album è stato presentato anche in una versione deluxe in cui l’artista ha inserito altri 3 brani, tra cui un remix di “Ghost”, firmato stavolta dalla voce di A$AP Rocky.

Se non avete ancora ascoltato “ERYS” è il momento di farlo.

prossimo articolo

5 prodotti firmati 032c da acquistare con i saldi