Talks

L’esordio di Porsche e TAG Heuer alla Design Week

Articolo di

Andrea Mascia

In occasione della Design Week, TAG Heuer diventa protagonista grazie all’installazione di Porsche “The Art of Dreams”, un esordio assoluto per la casa automobilistica tedesca all’interno dell’evento sito a Milano. Il sodalizio tra il marchio di orologeria e quello automobilistico raggiunge la massima espressione in quanto il Timekeeping di TAG Heuer scandirà i tempi dell’esposizione e delle performance che avranno luogo tutti i giorni nelle fasce orarie, delle 11.00, 14.00, 17.00 e 20.00.

L’installazione di Porsche che vedremo durante la Design Week milanese, chiamata “Everywhereness” e firmata dall’artista Ruby Barber, è la seconda tappa della serie di installazione artistiche “The Art of Dreams”. L’interpretazione del concetto di sogno viene comunicato da Porsche, TAG Heuer e, in questo caso anche da Ruby Barber, grazie all’interattività di Everywhereness. L’artwork botanico invita lo spettatore ad interrogarsi sul senso di realtà e a seguire i propri sogni durante il labirinto della vita.

La storia di TAG Heuer e Porsche è sempre proceduta di pari passo: dal mondo dei motori al mondo dell’orologeria con la realizzazione del cronografo TAG Heuer Carrera Porsche. Grazie alla Milano Design Week, l’unione tra i due marchi confluisce anche nel mondo dell’arte, dopo essere approdata nell’ambito tennis, golf, negli e-sport e ovviamente nel mondo automobilistico grazie alla Formula E e alla Porsche Carrera Cup.

L’installazione è visitabile presso Palazzo Clerici dal 7 al 12 giugno.