Fashion e performance si uniscono nel progetto footwear di Michael Cutini e Agata Panucci

Articolo di

Piergiorgio Del Papa

Il mondo street è in continua evoluzione e con lui tutti i suoi elementi. Il custom in ambito footwear, ad esempio, negli ultimi anni ha subito un processo di crescita esponenziale, tutte le tecniche di personalizzazione si sono evolute. Se una volta la parola “sneakers customizzata” si associava a una scarpa pitturata per conto di esperti artisti del disegno, ora vi associamo una sneakers rielaborata con l’aggiunta di oggetti, pannelli, pezzi scuciti e ricuciti e applicazioni esterne.

Michael Cutini – designer classe ’95 – e Agata Panucci – designer di Hogan donna – sono l’esempio lampante dell’espressione del custom 2.0. I due, uniti da questa passione, sono stati invitati alla ISPO Munich – fiera espositiva per l’innovazione nel settore sport/performance – per creare qualcosa di fashion rielaborato in chiave sportiva.

Insieme a New & Best – azienda che sta dietro la produzione di componenti per i più grandi marchi di moda e sport – hanno scelto come base la Air Force 1 e lo Stiletto tacco 5 e li hanno rielaborati in chiave sport-tech mantenendone però lo shape.

La prima, chiamata Force in the Shell“, si presenta con un look utilitario e vanta una tomaia in pelle e microfibra termosaldata che diminuisce la presenza di cuciture. Ciò che la rende unica però è il guscio esterno in TPU che dal battistrada arriva al nasello unendosi in un tutt’uno con i passalacci.

Il “Ginnic-Heel“, prettamente femminile, mostra invece un design accattivante caratterizzato da un tacco ispirato a una sneakers. Di quest’ultima troviamo gli elementi caratteristici, come la linguetta, i lacci in corda e una tomaia composta da diversi materiali.

Abbiamo domandato a Michael il perché lui e Agata abbiano deciso di unire due mondi apparentemente opposti, quello delle sneakers e quello dei tacchi, e questo è ciò che ci ha detto: “Oggi, dopo il boom delle sneakers che ha invaso anche il mercato del lusso, credo che ci sia la possibilità di un ritorno al formale. Penso che un possibile step successivo all’over design delle sneakers sia che questo invada altri tipi di calzatura”.

prossimo articolo

Nike celebra la Grande Mela e i suoi team sportivi con un paio di Air Force 1 “What The”