“Figures of Speech”, la mostra che espone i vent’anni di carriera di Virgil Abloh

Articolo di

Ruben Di Bert

Fra due giorni il Museum of Contemporary Art di Chicago aprirà al pubblico “Figures of Speech”, la mostra che espone i vent’anni di carriera di Virgil Abloh.

Il percorso sarà suddiviso in sette reparti: “Early Works”, “Fashion”, “Music”, “Intermezzo”, “Black Gaze”, “Design” e “The End”, ognuno dei quali si concentrerà su un aspetto preciso del creativo. Si parte quindi da Pyrex Vision, per poi allargarsi alle collezioni di Off-White, con anche qualche sample inedito di Louis Vuitton e Nike, passando alla carriera da dj e alla parentesi come direttore artistico dell’agenzia creativa DONDA. Proseguendo ci imbattiamo in un’area dedicata all’estetica DIY e alla cultura afroamericana, dove spicca l’esclusiva Box Logo di Supreme. Infine troviamo un approfondimento sulle opere artistiche e sulle collaborazioni legate al design, finendo con un’analisi concettuale sull’influenza della pubblicità.

Inoltre, come se non bastasse, a completare il tutto ci sarà un pop-up shop denominato “Church&State”, dove sarà possibile acquistare una serie di articoli in edizione limitata.

prossimo articolo

Le prossime tre uscite targate Kanye West e adidas