Fashion

FILA e POST ARCHIVE FACTION presentano la loro collaborazione

Articolo di

Ruben Di Bert

In un momento in cui la moda è ossessionata dalla continua riscoperta di capi d’archivio e codici provenienti dal passato, POST ARCHIVE FACTION vuole invece esplorare questo fenomeno indagando quali saranno i suoi sviluppi nel futuro. Come sarà l’archivio del domani? Quali elementi del presente riusciranno a sopravvivere nel tempo? Sono queste le domande alla base del processo creativo del brand coreano, che con il suo concetto di “uniforme in evoluzione” propone la rivisitazione in chiave futuristica di silhouette basiche.

Dopo essere stato in gara all’LVMH Prize di quest’anno, il collettivo ora torna con una nuova collaborazione che non sorprende ma che stupisce nel suo risultato. Il fatto che la label asiatica abbia voluto unire le proprie forze con un’azienda storica come FILA rappresenta infatti una scelta perfettamente sensata ma allo stesso tempo è in grado di dare vita a qualcosa di totalmente inaspettato. Il marchio nato in Italia e attualmente con sede in Corea sta cercando di costruire attorno a sé una nuova brand identity che gioca esattamente sulla ricontestualizzazione del proprio heritage in uno scenario più attuale.

Il risultato è una capsule collection che prende come punto di partenza le regole dello sportswear e le eleva ai canoni dell’alta moda. I modelli vantano strutture semplici rielaborate secondo una prospettiva avant-garde che ne riprogetta totalmente la forma, il design e la funzionalità. Lo stile minimalista emerge chiaramente grazie alle linee essenziali e prive di distrazioni. Anche la color palette non è troppo elaborata e le tonalità che la comprendono sono poche ma decise. Infine, un altro dettaglio interessante è il logo FILA che viene sottoposto a una distorsione progressiva, partendo dalla sua versione originale e arrivando a un aspetto sempre più concettuale.

La linea verrà rilasciata online attraverso tre diversi drop che si terranno il 23, 29 novembre e il 3 dicembre.