Goth, Dark Academia e Goblincore saranno i trend del 2022 secondo Instagram

Articolo di

Ruben Di Bert

Invece di fare uno di quei soliti recap noiosi che ci dicono quello che è successo negli ultimi 365 giorni, Instagram ha voluto analizzare i nostri comportamenti nel corso dell’ultimo anno per dirci quali saranno le tendenze del 2022. Da questo presupposto nasce il primo Instagram Trends Report, ovvero un’analisi condotta assieme a una serie di content creator e influencer che rappresentano la Gen Z per raccontare quale sarà il futuro della moda, della cultura, del cibo, del gaming, della musica e di altro ancora, meme compresi.

Per quanto riguarda l’ambito fashion sono emerse alcune considerazioni piuttosto interessanti che, tenendo conto dell’influenza che possiede il social network in tale contesto, non devono andare in nessun modo trascurate. Se la direzione che sta prendendo lo shopping si dirige sempre più verso soluzioni digitali immersive, i prossimi trend stilistici saranno invece dominati da tre correnti estetiche che dimostrano la volontà di apparire e mettere in mostra la propria identità: Goth, Dark Academia e Goblincore.

Ma di cosa si tratta esattamente?

Lo stile Goth ha ampiamente spopolato a cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta. Ciò che lo contraddistingue nella scelta delle sue uniformi è la presenza assoluta del colore nero, spesso abbinato a dettagli metallici D.I.Y., accessori d’ispirazione BDSM, maxi stivali e make-up esagerati. Se ancora non vi è ben chiaro, vi possiamo dire che attualmente una delle sue principali esponenti è Michèle Lamy, la moglie di Rick Owens, oppure potete prendere come riferimento una qualsiasi sfilata di TAKAHIROMIYASHITATheSoloist.

L’estetica Dark Academia è invece la protagonista assoluta degli hashtag di TikTok. Sebbene sia riduttiva definirla soltanto una moda, poiché le sue regole comprendono un vero e proprio stile di vita basato su una profonda conoscenza culturale, i membri di questa sottocultura hanno reso celebri degli outfit basati sulla reinterpretazione dello stile preppy collegiale inglese in chiave gotica. Immaginate dunque una versione dark di Harry Potter, oppure un moderno vampiro che si aggira nelle scuole di Londra. Per replicare fedelmente un look ideale vi basterà un paio di Dr. Martens, una camicia con rouches, un blazer in tweed, dello smalto nero e dei pantaloni in principe di Galles, possibilmente di Ann Demeulemeester, CELINE o Saint Laurent.

Infine, la corrente Goblincore, che risulta senza ombra di dubbio la più inaspettata tra tutte. Eppure Millennials e non solo stanno contribuendo a renderla uno dei fenomeni più virali. Definire con precisione le sue caratteristiche non è molto semplice, ma bisogna partire con il presupposto che l’idea canonica di bellezza va completamente ripensata. Ciò che fino a ieri vi poteva far senso, ora è trendy. Lumache, serpenti, pipistrelli e altri elementi del sottobosco diventano quindi le decorazioni principali di un look Goblincore. Ben accetti sono il velluto a coste, le tonalità terrose e la maglieria oversize, purché sia vintage e decorata con stampe e ricami di funghi, foglie, fragole, mostriciattoli e ciò che vi abbiamo già elencato. Insomma pensate a ciò che si otterrebbe mescolando JW Anderson e UNDERCOVER.