Gucci ha sfilato con la collezione Cruise 2020 nei Musei Capitolini

Articolo di

Ruben Di Bert

Per presentare la collezione Cruise 2020, Gucci ha scelto di sfilare all’interno dei Musei Capitolini di Roma.

La scelta di Alessandro Michele è giustificata dal fatto di voler scegliere un luogo che simboleggi la libertà e l’amore per la cultura che da sempre contraddistingue l’Italia. Roma è infatti una città confusa e difficile da definire, dove sacro e profano coesistono. È proprio questo aspetto che ha ispirato il direttore creativo della maison, spinto dal desiderio di definire un’idea romantica di anarchia. Come sempre i look vantano un tripudio caotico di stili: dagli anni ‘70 all’era ellenica. Il monogram convive con le stampe di Topolino, così come le toghe trovano posto assieme ai completi sartoriali e le borse di bambù si abbinano agli abiti glitterati. Infine, un’altro aspetto fondamentale del défilé è stato la condivisione di messaggi politici sull’approvazione della legge sull’aborto.

prossimo articolo

Lil Keed, Lil Uzi Vert e YNW Melly si sono uniti nella stessa traccia