Fashion

Gucci ha fondato la propria gaming academy

Articolo di

Ruben Di Bert

Gucci è stata tra le prime aziende nel settore del lusso a entrare nel mondo del gaming, tant’è vero che ha portato la sostenibilità in The Sims, ha trasformato la sua collaborazione con The North Face in delle skin per Pokémon GO e ha persino creato un’esclusiva Xbox

Tuttavia la maison ha voluto ulteriormente incrementare la sua presenza nella dimensione digitale stringendo un’alleanza con FACEIT. Da questa partnership è nata la Gucci Gaming Academy, un’iniziativa che ha lo scopo di formare giovani talenti degli eSport e promuovere un ambiente di gioco e competizione sano

In altre parole, il progetto si pone l’obiettivo di aiutare a sviluppare e migliorare le abilità dei gamer con sessioni di coaching individuali e attività di gruppo volte a far fronte allo stress fisico e mentale, servendosi anche del supporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Il programma partirà con quattro giocatori che attualmente competono nella FPL, i quali faranno parte dell’Academy per un anno o finché non verranno ingaggiati da un team. Così facendo verrà colmato il gap tra dilettante e professionista.