Sneakers

Gucci ha hackerato anche le Balenciaga Triple S

Articolo di

Edoardo Cavrini

L’arrivo della collezione realizzata da Gucci e Balenciaga nei primi store ha portato alla luce un inaspettato paio di sneaker, contraddistinto dal branding di entrambe le maison del gruppo Kering, e che nessuno si sarebbe mai immaginato di vedere: le Balenciaga Triple S.

Sono passati ormai anni da quando la chunky shoe faceva il proprio debutto nel mercato, diventando un must per tutti gli appassionati del settore e non solo. Da allora, però, l’interesse per questo iconico modello è man mano calato a causa dell’introduzione di nuove silhouette e di uno shift da parte del pubblico, alla ricerca ora di sneaker più leggere e versatili. A riportare in auge le Balenciaga Triple S, che non sono comunque mai scomparse dai marciapiedi delle più grandi metropoli, ci penserà Gucci grazie al suo riconoscibile branding.

Il ritorno alla logomania, di cui avevamo già avuto un assaggio in occasione della sfilata di presentazione della collezione Gucci “Aria”, ha toccato anche questa calzatura, che unisce l’inconfondibile intersuola a strati a pannelli della tomaia contraddistinti dal monogram della casa di moda guidata da Alessandro Michele.

Malgrado alcuni scetticismi iniziali riguardanti l’autenticità di questo prodotto, guidati soprattuto dall’assenza della scarpa in passerella, molti si sono dovuti ricredere: le Triple S di Balenciaga e Gucci usciranno realmente e in più versioni. Non ci resta che attendere l’ufficialità da parte dei due marchi per scoprire quali saranno i prezzi e le modalità di release.