La guerra tra adidas e Nike continua

Articolo di

Jessica Longhi

Le due grandi potenze dello sportswear mondiale non perdono occasione per farsi la guerra e l’ultima battaglia a suon di sentenze riguarda le loro tecnologie più famose.

Nel 2012 Nike lanciò il Flyknit e lo stesso anno fece lo stesso adidas presentando la sua Adizero in Primeknit alle Olimpiadi di Londra, scatenando così l’ira del brand dell’Oregon che non ci mise molto ad accusare l’azienda tedesca di aver violato il suo brevetto. Nike impedì quindi ad adidas di commercializzare la sua scarpa anche se quest’ultima cercò di respingere tutte le accuse con un comunicato provando la sua buona fede.

Ad ottobre, però, l’ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti ha respinto le richieste di adidas posizionandosi a favore di Nike, scatenando la controrisposta del brand tedesco che all’inizio del mese di novembre di quest’anno si è rivolto alla Corte d’Appello del Circuito Federale degli Stati Uniti per cercare di respingere la denuncia di Nike.

Chi la spunterà questa volta?

prossimo articolo

Tutto quello che c’è da sapere sui Fashion Awards 2017