REAL VS FAKE : GUIDA PER RICONOSCERE LE YEEZY BOOST 350

Articolo di

Carola Molteni

Tra le sneakers più ricercate degli ultimi anni possiamo annoverare senza indugio le YEEZY BOOST 350; questo ha fatto in modo che si sviluppasse una produzione ed un mercato delle repliche così vasto che nemmeno vi potete immaginare. Nel caso in cui siate intenzionati ad acquistarne un paio “ufficiale” e non avete alcuna voglia di farvi fregare, riassumiamo qui di seguito alcuni piccoli accorgimenti per distinguere e smascherare le repliche “farlocche” delle YEEZY BOOST 350. Per farlo, prenderemo come esempio la versio “Turtle Dove” (la guida è tranquillamente applicabile su tutte le colorways)

1. SCATOLA

15

Innanzitutto il box contenente le Yeezy originali riporta il logo che vedete nell’immagine stampato in basso e la scritta YEEZY in alto, entrambi sul retro della scatola. Sul fronte deve esserci l’etichetta con i dati del prodotto. Non deve riportare alcun logo sulla parte superiore; se notate loghi sul top o in qualche posizione diversa da quella appena citata allora scartatele a priori, vi trovate di fronte a delle repliche. La scatola delle Yeezy originale, inoltre, se confrontata con quella delle non-originali è leggermente più grande.

la scatola, inoltre, deve chiudersi come segue:

16

2. ETICHETTA DELLA SCATOLA

14

Controllate con attenzione i dati riportati sull‘etichetta della scatola ovvero lo style code, la taglia, la colorazione, il paese di produzione, il modello e il PO number. Tutte le informazioni ed in particolare lo style code e il PO number devono combaciare con i dati riportanti sul tag interno delle sneakers.

Esaminate bene anche il piccolo box nero con l’omino che identifica se il modello è da uomo o donna. Nelle sneakers originali la figura è ben proporzionata mentre nelle repliche spesso la forma risulta schiacciata. L’omino deve essere sempre un uomo; nonostante il modello in realtà sia unisex, non vedrete mai il simbolo di una donna riportato sul box di una YEEZY BOOST 350  a meno che non siano repliche.

Per le mezze misure inoltre verificate che sia sempre presente la barretta della frazione sotto il numero 1. Se non è presente allora significa che la sneaker non è originale.

3. PROFILO PUNTA

17

   La silhoutte frontale della scarpa originale ha una forma a pera e la suola deve apparire bombata rispetto alla tomaia superiore.

4. SILHOUTTE LATERALE

2

Il profilo laterale è leggermente ondulatorio per quelle originali, rivolto verso il basso per quelle fake.

5. CUCITURA SUPERIORE

8

Sulla parte superiore della tomaia noterete la presenza di una cucitura. Provate ad immaginare una linea retta che percorre la scarpa dalla punta al tallone; ebbene la cucitura in tal caso deve essere leggermente inclinata rispetto alla linea immaginaria. La cucitura, inoltre, deve essere a “X” e deve arrivare fino alla punta della scarpa.

6. TALLONE – HEEL TAB

7

Controllate l‘heel tab posto sul retro della scarpa (la linguetta sporgente che vi aiuta ad indossarle). Noterete due tipi di cuciture : quelle che uniscono la striscia alla tomaia e quelle che percorrono orizzontalmente la tacchetta. Devono esserci almeno 5 punti di cucitura nel rettangolo che unisce il tab alla scarpa e 8 all’interno della cucitura rettangolare sul retro. La cucitura inoltre deve essere ben centrata.

4

7. SEMICERCHIO

5

Sul lato interno di ogni scarpa possiamo notare un semicerchio nel quale sono riportate le scritte YZY e il Trefoil adidas rispettivamente sulla scarpa destra e sinistra.

Il semicerchio deve essere composto da una materiale scamosciato; se è composto da un altro tipo di materiale allora si tratta di repliche.

Sulle repliche, inoltre, i loghi appaiono più spessi e grossolani. Passando col dito la scritta deve essere ben marcata se sono ufficiali.

8. LACCI

3

I lacci devono avere il motivo che vedete in foto. Per le pirate black inoltre i lacci sono di un bel colore nero scuro mentre nelle repliche sono più chiare. Se l’estremità dei lacci inoltre sono bianche e non ben definite allora trattasi sicuramente di repliche.

9. SOLETTE

11

Le solette delle 350 originali sono fatte con un materiale di ottima qualità anti-microbico composto da una trama molto fine. Devono avere il logo adidas Yeezy con una stampa ben definita e se prendete in mano entrambe le solette i loghi devono essere capovolti. Se le scritte sono bianche allora sono sicuramente repliche.

La parte inferiore delle solette deve essere nera e deve riportare il trefoil, il quale a sua volta deve essere capovolto se confrontate l’una con l’altra.

10. COLLO DELLA CAVIGLIA

10

Non deve essere troppo pronunciato ma nemmeno troppo dritto.

11. INTERNO SUOLA

3-1

Se provate a rimuovere la soletta e guardate attentamente l’interno della scarpa noterete una striscia in mezzo che percorre tutta la lunghezza. Questa striscia deve essere ben saldata e non deve sollevarsi. Inoltre la cucitura che unisce il sottopiede alla tomaia è molto breve e si trova sol sul tallone; percorre tutta la suola per i modelli non ufficiali.

Se notate che l‘interno è completamente bianco e di aspetto economico allora sono repliche.

12. SUOLA

12

Sulla suola è presente il logo adidas con il trefoil. Sulla scarpa sinistra il logo trefoil deve trovarsi dopo la scritta adidas, viceversa sulla destra.

Devono essere presenti inoltre le due fessure che vedete in foto nelle quali si intravede il boost (cosa che solitamente le false non hanno).

Il boost deve essere composto da un materiale soffice di un ottima qualità e la trama deve essere irregolare; se è uguale per entrambe le sneakers allora sono repliche.

Cosa molto importante: sul boost devono essere presenti 7 cerchi composti a loro volta da 7 puntini.

13

13. TAG INTERNO

s-l1600

Il tag interno deve riportare le stesse informazioni presenti sull’etichetta della scatola. I tag delle 350 replica inoltre sono solitamente irregolari e hanno dei bordi imperfetti.

14. RICEVUTA

Chiedete sempre se il rivenditore ha conservato la ricevuta a prova dell’autenticità del prodotto. Non sempre però è garanzia di genuinità; alcuni falsari hanno addirittura creato false ricevute. Controllate attentamente tutte le informazioni riportate sul presunto scontrino: la data e l’orario della ricevuta devono coincidere con il giorno della release. Lo scontrino inoltre deve essere fatto della carta che lo contraddistingue.

15. PREZZO

A seconda del modello, della taglia e delle condizioni le YEEZY BOOST 350 vengono rivendute a prezzi che si aggirano tra i 500 e i 1550 euro. Molto difficilmente le troverete ad un prezzo inferiore (e sicuramente non a 200/220€ perchè questo era il prezzo retail). Se il prezzo di rivendita è inferiore allora si tratta sicuramente di una replica (oppure ancora, nel caso in cui fossero davvero originali significa che il proprietario deve essere completamente impazzito).

16. ATTEGGIAMENTI SOSPETTI

Prima di acquistare un paio di YEEZY BOOST 350 fate tante domande e richiedete tantissime foto e informazioni. Se i rivenditori sono restii a concedervele allora significa che hanno la coscienza sporca. A voi la conclusione.

Ci auguriamo che questa guida possa essere utile per acquistare in tutta sicurezza un paio di YEEZY BOOST 350. Purtroppo la fregatura è sempre dietro all’angolo e i replicatori sono diventati sempre più bravi ed esperti. Siate più furbi di loro ed ogni caso se avete ancora dei dubbi vi consigliamo di chiedere aiuto al gruppo Yeezy Italia su Facebook.

prossimo articolo

Uno sguardo alla collezione di NikeLab: GYAKUSOU 2016