L’Hellas Verona cambia logo dopo 25 anni

Articolo di

Claudio Pavesi

L’Hellas Verona si stava rendendo protagonista di una strepitosa stagione di Serie A che potrebbe addirittura concludersi con la qualificazione a una coppa europea. Nel caso succederà, l’anno prossimo l’Hellas giocherà il calcio continentale con un nuovo logo.

La squadra più antica di Verona cambia per la prima volta logo dopo 25 anni, e lo fa con qualcosa di semplice, in linea con le necessità dell’estetica sportiva moderna: un logo minimale, in grado di adattarsi a tante situazioni grafiche diverse.

Il paragone che si potrebbe fare è quello con il logo della Juventus. I torinesi passarono da un vecchio logo ovale con multipli elementi, colori, forme e scritte, a una semplice lettera. Allo stesso modo, il Verona abbandona la forma ovale e si concentra su un singolo elemento del logo ormai abbandonato, il mastino unito dalla scala che precedentemente capeggiava sopra la scritta “Hellas Verona”. Questa nuova iconografia riprende visibilmente il logo del 1984, esclusi però sfondo e bordatura.

I mastini fanno riferimento ai nomi dei più importanti signori della città di Verona, ovvero il Mastino della Scala I e II, importanti figure della storia cittadina tra 1200 e 1300. La scala a quattro pioli che unisce i due volti di animali, bifronti, fa invece riferimento alla Signoria degli Scaligeri. Non è un caso, infatti, trovare la scala in molti elementi della città veneta, dai palazzi storici ai progetti comunali.

Marash Kumbulla contro la Juve. Il giovane difensore è tra i protagonisti del 2020 veronese, ricercatissimo sul mercato.

Il nuovo logo verrà usato sia in versione “flat”, piatta, che con ombreggiature intente a creare volume. La prima versione presentata è in giallo su sfondo blu ma, essendo un Icon Logo, quindi non sempre legato a uno sfondo, potremmo vederlo anche in blu o in bianco, oltre che con diverse combinazioni cromatiche nell’unione tra scala e mastini.

Ottima iniziativa quindi da parte dell’Hellas Verona, un rinnovamento che di sicurò aiuterà a livello di presenza estetica sulle maglie e sul digitale, grazie a un mix tra avanguardia e passato. Il logo sarebbe diventato attivo dal primo luglio, ma bisognerà aspettare la fine della stagione 2019-20 perché diventi il simbolo ufficiale della società. Nei prossimi anni il Verona celebrerà i 120 anni di storia e i 40 anni dallo scudetto, sarà interessante dunque vedere come il logo potrà subire delle variazioni per celebrare questi eventi.