I possibili featuring internazionali dell’album di Sfera Ebbasta

Articolo di

Greta Scarselli

L’album di Sfera Ebbasta si sta facendo aspettare un po’ troppo, forse complice la mancanza di libertà che impedisce di fare le cose in grande e il rapper di Ciny a questo non può rinunciare.

Eppure, nonostante quello che può esserci di contorno, Sfera ha il compito di presentarci un disco solido, che superi sé stesso e le aspettative per contenuto, nomi e sound. Un’impresa non semplice per un artista che si è preso scettro e corona, ma che adesso deve dimostrare di saper mantenere il posto.

Alta è la posta in gioco per i featuring e i producer internazionali, ma qualche conferma silenziosa ce l’abbiamo.
Sfera, nel corso dei mesi, ci ha infatti accompagnato nei suoi viaggi e negli studi di registrazione, mostrandoci artisti che potrebbero effettivamente prendere parte al suo prossimo album. Ma andiamo per ordine.

I producer

Lasciando da parte Charlie, la scelta tra i beatmaker internazionali con cui Sfera ha allacciato i rapporti non è banale. La collaborazione con Steve Aoki è ormai accertata e anche quella con Ronny J, visto il leak di “Double Tap”, sembra essere in cantiere. Eppure il rapper nei numerosi viaggi si è trovato anche al fianco di Diplo, Loco Dice, London On Da Track, Carnage e Rvssian. Chi troveremo sul beat?

I featuring

Appena un anno fa Sfera Ebbasta è volato a Los Angeles e subito dopo a Miami, mostrandosi in studio con una buona quantità di artisti. Ha iniziato con Gashi, BlocBoy JB e YK Osiris, per poi spostarsi con esponenti della musica latina quali SechSky Rompiendo e J Balvin. Quest’ultimo, proprio qualche giorno fa, ci ha dato la velata conferma che una collaborazione sta arrivando.

Successivamente sul web è apparso qualcosa che ci ha dato la conferma che dietro quelle foto in studio c’erano progetti concreti e tangibili. Un brano in collaborazione con PnB Rock e Lil Durk fu leakato “accidentalmente” online a giugno. Il singolo, che portava il titolo di “Parigi”, è stato poi rimosso, ma visti gli screzi tra i due pensare di vedere questa traccia nel disco ci sembra inverosimile. Poco dopo è arrivato anche “Double Tap”, confermandoci che un featuring con Hoodrich Pablo Juan c’era.

Ma ci sono ancora AJ Tracey, Lil Mosey e Miami Yacine, artista con cui Sfera ha mantenuto i rapporti dopo “Uber”. Possibile che i featuring ci siano stati tenuti tutti quanti nascosti? All’appello mancano sicuramente i nomi più gettonati e discussi, quello di Vasco, che ci permettiamo di inserire tra i nomi internazionali e che continua a mostrare una certa affinità con il rapper di “Rockstar”, quello di Drake e quello di Cardi B, colpevoli entrambi di aver messo il follow al profilo di Sfera.

Sappiamo che si tratta di nomi importanti e tosti da coinvolgere, ma sappiamo anche che sarebbero il suo più grande sogno e l’artista di Cinisello ci ha già dimostrato che quando ci si mette può arrivare ovunque.

prossimo articolo

New Balance reintroduce la 827 in versione GR