Sport

Il fuorigioco assistito debutterà al mondiale di Qatar 2022

Articolo di

Andrea Mascia

Il mondo dello sport e della tecnologia continuano a viaggiare sulla stessa lunghezza d’onda: dopo alcuni anni di innovazioni importanti, dalla Goal Line Technology, all’introduzione del VAR, il mondiale di Qatar 2022 è il palcoscenico perfetto per cercare di risolvere le ardue incomprensioni in merito alla regola del fuorigioco.

La FIFA ha pubblicato sui propri canali le informazioni necessarie per capire il funzionamento di questa nuova tecnologia. Il funzionamento è molto complesso: 12 telecamere verranno posizionate sotto il tetto degli stadi ospitanti e saranno in grado di tracciare la posizione del pallone oltre a raccogliere 29 data points di ogni giocatore, tra cui arti ed estremità considerate fondamentali per il rilevamento del fuorigioco.

Inoltre, un microchip sarà posizionato all’interno del pallone di adidas “Al Rihla”, e sarà in grado di inviare una quantità notevoli di dati alla sala Var, con una frequenza di circa 500 volte al secondo.

La nuova tecnologia dovrà essere in grado di porre fine a molte delle lamentele che riguardano la regola del fuorigioco, tra cui le corpose perdite di tempo.