Il logo del Venezia è tornato finalmente nella divisa da campo

Articolo di

Fabrizio Giuffrida

La stagione di Serie A 2021-22 ci ha regalato moltissime sorprese fino ad ora: in campo le squadre stanno cercando di esprimere un calcio propositivo, molto attento alla fase offensiva e non più alla tattica fine a sé stessa. Una delle società che più incarna questi valori è senza dubbio il Venezia, che da neo-promossa si è guadagnata la simpatia di molti appassionati di calcio per la sua sfrontatezza, l’uso impeccabile dei social ma soprattutto le bellissime divise disegnate insieme a Kappa. Proprio la divisa dei lagunari ha subito un importante cambiamento durante la partita contro il Milan di domenica, in quanto è tornato a campeggiare su di essa l’iconico crest della società, che era stato bandito dalla lega nella prima parte di campionato.

La questione sul logo del Venezia ha tenuto banco per molto tempo durante l’inizio del campionato. I lagunari erano stati costretti a togliere l’iconico leone in oro, simbolo della squadra e della città, per rispettare le regole sulle divise e sull’utilizzo dei simboli della Lega Serie A. In particolare, secondo il regolamento del nostro campionato, non può essere presente sulla stessa divisa un richiamo al logo della società ripetuto, e quindi sarebbe stato impossibile avere sulla stessa maglia sia il lettering in oro “Venezia” che il logo della squadra. La scelta della Lega non fu presa subito, infatti per le prime partite del campionato il Venezia fu costretto a cambiare divisa più volte, dovendo rinunciare a turno alla bandierina arancio-nero-verde prima e al logo poi, fino ad arrivare alla giornata di domenica, in cui sembra essere arrivata la soluzione definitiva.

I lagunari hanno infatti stretto una partnership con l’azienda Green Project Agency, divenuta subito un Top Partner del Club a partire dalla stagione 2021/22 attualmente in corso. Green Project Agency è una società che opera nel settore del risparmio e dell’efficientamento energetico avente sede a Venezia, la cui missione primaria è quella di guardare al valore ambientale e sociale delle sue attività. Il marchio dell’azienda apparirà sulla parte frontale della divisa, prendendo il posto dell’ormai iconica scritta in oro “Venezia”, acquisendo però lo stesso font e lo stesso colore della vecchia scritta. Grazie a ciò, gli arancio-nero-verdi potranno finalmente reintrodurre il proprio logo nella divisa, in quanto non ci sarà più il problema del doppio riferimento alla squadra, e quindi la divisa non si scontrerà più con le regole della Lega Serie A.

I calciatori del Venezia indossano la nuova divisa con il logo della squadra durante la partita contro il Milan

Sul nuovo accordo di sponsorizzazione si è espresso Andrea Cardinaletti, Vice Presidente del Venezia FC, che ha dichiarato:

Poiché rappresentiamo e viviamo in una città con una sensibilità ambientale unica, il Venezia FC ha un forte interesse nell’efficientamento energetico, declinato come mezzo per abbassare le emissioni di gas serra e proteggere l’ambiente. Per questo motivo, siamo più che lieti di annunciare questa partnership con Green Project Agency.