Fashion

L’inaspettata collaborazione tra Emilio Pucci e Supreme

Articolo di

Ruben Di Bert

Un carismatico uomo nato da una nobile famiglia di Firenze nel 1914 che ha lasciato un segno indelebile nella moda e un brand di skateboard fondato tra le strade di New York ottant’anni dopo che però ha saputo riformulare le regole dello streetwear. Due entità all’apparenza diametralmente opposte, ma che nel loro profondo invece condividono diversi fattori pronti a essere messi in luce.

Supreme sa ancora una volta come stupirci e per la stagione primavera/estate 2021 sceglie infatti di presentarci un’inaspettata collaborazione con Emilio Pucci. Attualmente, la maison che negli anni Sessanta ha vestito qualunque donna del jet set, appartiene al gruppo LVMH e soprattutto nell’ultimo anno sta cercando di riposizionarsi sul mercato con nuove strategie. Quale miglior occasione quindi se non quella di unirsi con un pilastro dell’hype che anch’esso sta attraversando un periodo di espansione?

Nasce quindi un’esclusiva capsule collection piuttosto ampia e soprattutto versatile, formata da giacche, kimono, polo, camicie, pantaloni, shorts, tracksuit, cappellini, cinture, occhiali da sole e persino un accendino Zippo in cui la passione condivisa per le stampe eccentriche e fantasiose si sposa con un nuovo linguaggio di stile e funzionalità. Il pezzo più interessante però è sicuramente la Box Logo, una t-shirt che ha presto assunto la definizione di iconica e che anche questa volta si dimostra capace di essere un vettore di creatività.

La release è fissata per il 10 giugno in store e online alle ore 12:00.