Sneakers

Jamil svelerà le nuove colorazioni di Nike TN in esclusiva da Foot Locker

Articolo di

Redazione

Ruvido, diretto, senza filtri e senza peli sulla lingua, per alcuni una figura scomoda; hip hop al 100%, Jamil è fatto così, prendere o lasciare. E ora è anche il nuovo testimonial di Foot Locker.

Indipendente fino al midollo, è uno dei rapper italiani che ha meno paura di esporsi, che non le manda a dire, che non ha paura di mettersi in gioco. La sua attitudine è unica nella scena, e nel tempo lo ha portato a scontrarsi con non pochi colleghi, ma anche a formare un seguito che sarebbe disposto a seguirlo in capo al mondo, letteralmente. 

La carriera del rapper veronese, classe ’91, è iniziata a metà 2000, e il primo step importante arriva nel 2012, con la pubblicazione di “Black Book”, mixtape diventato col tempo culto nell’underground. Rime schiette, flow serrato, riferimenti alla vita di strada e ad una credibilità che non ha mai mancato di dimostrare, senza giocare a fare il gangstar. Jamil è in tutto e per tutto quello che racconta nelle sue canzoni e nei suoi dischi, dal primo album ufficiale, “Il Nirvana”, all’ultimo, “Rap Is Back” (pubblicato da Believe), nel quale ha lasciato spazio anche al suo lato introspettivo. Nel mezzo, “Black Book 2”, con diverse collaborazioni di spicco, e altri due album ufficiali, “Del Padre del figlio” e “Most Hated”, che nel 2018 ha debuttato nella top 10 della classifica FIMI. Traguardi importanti, che pesano ancora di più, se si considera che tutti i prodotti sono usciti in maniera indipendente, curati da Jamil e dal suo team, la Baida Army.

Su Youtube i suoi video hanno accumulato milioni e milioni di views, e hanno contribuito a costruire l’estetica e l’immaginario che circondano la sua figura. Baida Army, i suoi amici, il suo quartiere e chi ci abita: sono questi i protagonisti dei videoclip di Jamil, una famiglia allargata che gli copre le spalle, e alla quale il rapper non manca di dimostrare il suo affetto. Anche il suo look, col tempo, è diventato iconico, incarnando in pieno lo spirito di strada, quello che spesso, in Europa, sembra essere prerogativa dei rapper inglesi e francesi. Jamil ha portato davanti alla videocamera le tute da calcio, i look sportivi, lo streetwear puro, senza fronzoli, senza lustrini. Dirette e d’impatto, le sue scelte condividono la stessa filosofia della sua musica.

Le sneakers, poi, sono diventate il suo marchio di fabbrica, un modello in particolare. La Nike Air Max Plus, la TN, la Squalo: la silhouette Nike è diventata letteralmente una seconda pelle per Jamil, che la indossa in ogni contesto, su ogni palco, praticamente in ogni video. Che siano collaborazioni con altri brand – ultima, in ordine di apparizione, quella con Supreme – o una delle numerose colorazioni prodotte, la TN è sempre ai suoi piedi.

Scarpe da pusher”, uno dei suoi singoli più di successo, si apre proprio con una TN nell’inquadratura iniziale, e l’intero brano, partendo proprio dalla sneaker, è un racconto autobiografico crudo, schietto, aggressivo e ipnotico. Un po’ come la TN, con le sue linee morbide ma incisive: il rapporto tra Jamil e questa sneaker non è nato per caso, e sarebbe impossibile immaginare il rapper con ai piedi qualcosa di diverso dalle sue scarpe da pusher.

Per questo motivo Foot Locker l’ha scelto come testimonial per i prossimi mesi per lanciare ogni volta una nuova colorazione di Nike TN che sarà disponibile in esclusiva nei suoi negozi. Rimanete sintonizzati sulle nostre Instagram stories perché riveleremo insieme a Jamil le colorway in uscita.